• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Lagorai, escursionista salvo per miracolo

TRENTO — Nonostante il freddo glaciale e le raccomandazioni alla prudenza, ha avuto la brillante idea di avventurarsi sul Lagorai finendo poi disperso. E’ la disavventura accaduta ieri pomeriggio a un 21enne di cui non sono stare rese note le generalità.

Il giovane –  di cui si sa solo che è originario della Val Sugana -, era partito alla volta della montagna ieri mattina. Il Lagorai è una magnifico massiccio montuoso compreso tra il Monte Panarotta (16 km a est di Trento) e il Passo Rolle per una lunghezza di circa 70 km. Si trova fra la Valsugana a sud (nella foto) e la Val di Fiemma a nord. 
 
La zona nord-orientale del massiccio è inserita nel Parco naturale delle Pale di San Martino. Si tratta di un ambiente naturale intatto, con moltissime speci animali e un’infinità di laghetti che rendono il panorama mozzafiato.
 
Insomma, bellissimo da vedere, ma forse non nel giorno più freddo dell’anno. Il giovane escursionista è salito fino alla Cima del Lagorai (2585 metri d’altezza). Poi deve aver perduto il sentiero del ritorno. Verso metà pomeriggio l’allarme. Il ragazzo era dato per disperso.
 
Subito sulla zona si è levato in volo un elicottero che ha perlustrato ogni angolo del massiccio. Il giovane è stato individuato dagli uomini del soccorso alpino solo verso mezzanotte in una zona irraggiungibile dal velivolo con il buio.
 
Il giovane ha passato la notte all’addiaccio con alcuni soccorritori ed è stato recuperato la mattina successiva dall’elicottero.
 
Infreddolito e impaurito è stato portato all’Ospedale di Cavalese dove versa, per fortuna, in buone condizioni di salute.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *