• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Cristina Piolini in vetta al Kilimanjaro

DODOMA, Tanzania — Erano le 6 di questa mattina quando Cristina Piolini ha raggiunto la vetta del Kilimanjaro, la più alta del continente africano. Con questo risultato raggiunge quota 3 nella sua corsa alle Seven Summits.

La Piolini ha raggiunto i 5.963 metri del Kilimanjaro salendo dalla via Machame, la più spettacolare e panoramica del massiccio. Poco turistica, richiede un giorno in più di avvicinamento ma permette un migliore acclimatamento.
 
La Piolini e la sua squadra sono partiti questa notte all’una dalla zona del rifugio Mbui dove hanno pernottato in tenda, con tempo incerto: freddo e nevischio. La salita è poi andata nel migliore dei modi e dopo qualche ora la squadra ha toccato la vetta.
 
In queste ore, la Piolini e compagni stanno scendendo a valle dalla classica via Marangu. Al momento la Piolini ha salito l’Aconcagua (6.962 metri, in Sud America), la Piramide Carstensz, (4.884 metri, in Oceania)  e il Kilimanjaro in Africa. Per completare la sua corsa alle Seven Summits dovrà salire anche l’Everest (8.848 metri, Asia), il Mount Vinson (4.892 metri, in Antartide), il McKinley (6.194 metri, in Nord America) e l’Elbrus (5.642 metri, in Europa), tutti previsti per l’anno 2008. 
 
Il Kilimanjaro è uno stratovulcano che sorge in Tanzania, vicino al confine con il Kenya. Per salire in vetta ci sono cinque vie: le già citate Machame e Marangu, la Lemosho Route, che poi si ricongiunge alla Machame, e infine la la Mweka e la Umbwe, entrambi brevi e molto dirette. Tutte le vie hanno difficoltà escursionistiche d’alta quota, con possibilità di dover utilizzare, in alcuni tratti, del materiale alpinistico.
 
Sara Sottocornola
 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *