• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Patagonia: Salvaterra seguiva Garibotti

EL CHALTEN, Patagonia — C’erano l’argentino Rolando Garibotti e il compagno Hans Johnstone davanti a Ermanno Salvaterra durante la traversata dal Cerro Stendhart al Cerro Torre, segnalata un paio di giorni fa. La cordata, che precedeva di qualche ora quella italiana, sarebbe addirittura arrivata più in alto sulla Nordest del Torre, dove poi è stata fermata da funghi di ghiaccio pericolanti.

La notizia è arrivata nelle scorse ore, dopo l’annuncio della grande traversata di Salvaterra, e in un certo qual modo ridimensiona l’impresa degli italiani in Patagonia.
 
Secondo quanto riferisce la rivista Climbing, infatti, Garibotti e Johnston (albergatore del Jackson) sarebbero partiti qualche ora prima degli italiani, salendo la via Festerville sul Cerro Stendhart. Poi avrebbero completato la traversata fino al Torre.
 
Qui avrebbero attaccato la via "Arca dei Venti", aperta sulla parete nordest nel 2005 da Garibotti, Salvaterra e Alessandro Beltrami. Nel tardo pomeriggio, però, hanno ripiegato a causa di alcuni funghi di ghiaccio pericolanti che minacciavano di investirli.
 
Salvaterra e compagni seguivano a qualche ora di distanza e sul Torre hanno fatto solamente un tiro prima di ritirarsi al campo base.
 
Sara Sottocornola
 
Related links
 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.