• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Appennino emiliano: stupro di gruppo

immagine

VERGATO, Bologna — E’ accaduto nei pressi di una strada di montagna, sull’Appennino emiliano, l’ennesimo episodio di violenza che convolge dei rumeni. Una ragazza di 21 anni, originaria della Romania, sarebbe stata stuprata da due connazionali mentre un terzo assisteva all’orrore.

La violenza, secondo quanto riferito dalla vittima alle autorità, sarebbe accaduta sabato notte, dopo una serata trascorsa in discoteca dove la ragazza, residente a Bologna, avrebbe conosciuto i suoi aguzzini.
 
Con una scusa, i ragazzi l’avrebbero convinta ad andare con loro in un pub, ma una volta saliti in auto si sarebbero diretti verso le montagne. Nei pressi del paese di Vergato, a circa 40 chilometri da Bologna, la ragazza sarebbe stata strattonata giù dall’auto e violentata, poi abbandonata.
 
La descrizione fornita dalla ragazza avrebbe permesso alla polizia di identificare e fermare i presunti autori della violenza. Al momento, due fratelli romeni di 20 e 18 anni e un 23enne si trovano in carcere con l’accusa di stupro di gruppo.
 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.