• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Genyen, salita la seconda cima più alta

immagine

SICHUAN, Cina — Due anni dopo la prima salita italiana del Mount Genyen (6.204 metri), una cordata americana mette la firma sulla prima ascensione della seconda cima più alta del gruppo: il Peak 5.965, che sorge a ovest del Genyen nella regione cinese del Sichuan.

La salita è avvenuta lo scorso 22 ottobre ad opera di Peter Inglis and Joe Puryear, lungo un canale di roccia sul versante sud della montagna. I due sono saliti in vetta in giornata, partendo dal campo base che si trovava a 4.200 metri in un’angusta e forse inviolata valle ai piedi della montagna.
 
Nei giorni antecedenti la salita, i due alpinisti avevano tentato di raggiungere la cima lungo un altro itinerario, sempre sul versante sud, ma erano rimasti bloccati sotto l’anticima da una serie impenetrabile di strapiombi e gole.
 
Così sono tornati al base e hanno studiato un’alternativa, che alla fine si è rivelata valida. Sono riusciti così a mettere a segno la salita, che si è sviluppata su terreno di roccia e di misto fino ad un pendio di neve di 55 gradi che li ha condotti sulla cresta sommitale.
 
Qui, i due alpinisti hanno voluto ricordare Christine Boskoff and Charlie Fowler, i due celebri alpinisti statunitensi che scomparvero l’autunno scorso proprio nella zona del Genyen.
 
Ricordiamo che la prima ascensione assoluta del Mount Genyen, la cima più alta del gruppo montuoso, è stata realizzata dall’inviolata parete Nord, in puro stile alpino, da Karl Unterkircher, Walter Nones, Gerold Moroder e Simon Kehrer il 16 maggio 2005.
 
Sara Sottocornola
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.