• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Asian Piolet d’Or: vincono i coreani

immagine

SEOUL, Corea — Hanno salito in stile alpino la parete ovest del Garmush, un ostico e difficile seimila dell’Hindu Kush, in Pakistan. Per quest’impresa la spedizione coreana di Gwonsik Shim è stata insignita del premio alpinistico "Asian Piolet d’Or".

La cerimonia di premiazione è avvenuta qualche giorno fa in Corea. E, secondo le notizie diffuse dal portale francese Kairn, la seconda edizione del premio in versione asiatica è stata assegnata alla salita della Ovest del Garmush di Gwonsik Shim, Yongsun Kang e Minsu Jo.
 
Gli alpinisti sudcoreani hanno vinto sulla salita alla parete Sud del Lhotse Shar (8400 metri), compiuta dagli alpinisti coreani Um Hong Gil, Sung Ho Byun, Sang Hyeon Mo e dal nepalese Pasang Namgyal Sherpa.
 
Hanno anche battuto l’impresa dei giapponesi Tanabe e Takahiro Yamaguchi – insieme al nepalese Sherpa Pemba Chorten – sulla Sud del Lhotse (8.547 metri). E infine la salita autunnale allo spigolo nord del K2 (8611 metri), che Denis Urubko e Serguey Samoilov sono riusciti a mettere a segno qualche settimana fa dopo 12 anni durante i quali la via era rimasta inviolata.
 
Non è chiaro, tuttavia, da chi fosse composta la giuria nè quali siano, in dettaglio, le motivazioni della scelta.
 
Sara Sottocornola
 
  
Nell’immagine sottostante, la via di salita coreana sulla ovest del Garmush. Nella stessa spedizione gli alpinisti hanno tentato senza successo di salire il picco senza nome che sorge accanto al Garmush.
 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *