• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Mostre, Primo Piano

Sulle tracce dei ghiacciai: Alaska, Caucaso e Karakorum al festival Memorandum di Torino

FAB_3899-FAB_4850-285x300.jpg
Una delle foto dell'ultima spedizione "Sulle tracce dei ghiacciai" che mostra le differenze a distanza di oltre un secolo (Photo courtesy of Fabiano Ventura)
Una delle foto dell’ultima spedizione “Sulle tracce dei ghiacciai” che mostra le differenze a distanza di oltre un secolo (Photo courtesy of Fabiano Ventura)

TORINO — Vedere gli effetti dei cambiamenti climatici attraverso i secoli è possibile, grazie alle spedizioni “Sulle tracce dei ghiacciai”. I confronti fotografici e le ricerche effettuate nel 2009 in Karakorum, nel 2011 in Caucaso e nel 2013 in Alaska saranno in mostra da domani a Torino, nel festival della fotografia storica Memorandum.

L’Associazione culturale Stilelibero e il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino inaugurano domani al Palazzo Giunta regionale del Piemonte la tappa torinese di Memorandum. Il Festival della fotografia storica è infatti partito da Biella, approda a Torino fino al 20 luglio e poi toccherà Roma e Mantova.

La rassegna dedicata alla fotografia storica e agli archivi che ne sono custodi presenta 14 nuove mostre provenienti da archivi di altissimo livello e tutte ad ingresso gratuito. “Special guest” sarà la mostra fotografica “Sulle tracce dei ghiacciai – Alaska, Caucaso e Karakorum” che proporrà le immagini di confronto delle spedizioni 2009, 2011 e 2013.

“Sulle tracce dei ghiacciai” è un progetto multidisciplinare dell’Associazione no profit Macromicro, che, avvalendosi di fotografi specializzati e di un apposito Comitato Scientifico internazionale, coniuga la comparazione fotografica e la ricerca scientifica al fine di analizzare gli effetti che i cambiamenti climatici stanno avendo sui più grandi ghiacciai montani della Terra.

Link: www.macromicro.it/ita/2014/06/festival-memorandum-a-torino/

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.