• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Grignetta, ritrovato il corpo del gestore del rifugio La Montanina

Grignetta4-300x243.jpg
La vetta della Grignetta dal versante settentrionale. La val Scarettone è situata nella zona in cui è segnalato il sentiero 11 (Photo courtesy of www.lecconotizie.com)
La vetta della Grignetta dal versante settentrionale. La val Scarettone è situata nella zona in cui è segnalato il sentiero 11 (Photo courtesy of www.lecconotizie.com)

MANDELLO DEL LARIO, Lecco — É stato avvistato ieri nel canale Scarettone, sul versante nord della Grignetta, il corpo senza vita di Luigi Sordelli. Il gestore de “La Montanina”, ai Piani Resinelli, era disperso da gennaio, ma le ricerche svoltesi per alcuni giorni non avevano trovato traccia dell’uomo.

Sono stati alcuni alpinisti, secondo quanto riportano i giornali locali, ad avvistare il corpo mentre procedevano lungo la cresta Segantini. L’elisoccorso, il soccorso alpino e i carabinieri sono giunti sul posto per il recupero della salma che si trovava nei pressi del canale Scarettone, nella valle omonima del versante nord della Grignetta.

Sin dal ritrovamento, le autorità e i soccorritori ipotizzavano si trattasse di Sordelli, ma solo l’identificazione dei parenti ne ha dato la certezza. Il 50enne era conosciuto nella zona in quanto era il gestore de “La Montanina”, una casa vacanze della parrocchia di Renate situata ai Piani Resinelli.

L’uomo era disperso da gennaio, più precisamente dal 22 quando non era rientrato a casa dopo un’escursione sulle Grigne. Le ricerche erano proseguite per alcuni giorni, ma le difficili condizioni meteorologiche, l’alto pericolo di valanghe e la mancanza di tracce aveva fatto sospendere le operazioni.

Photo courtesy of www.lecconotizie.com

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *