• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Skyrunning

Nuova squadra in casa Grivel, nasce l’International Running Team

Grivel-International-Running-Team-300x300.jpg
Grivel International Running Team
Grivel International Running Team

COURMAYEUR, Aosta — Una squadra di runners determinati, preparati e veloci. E’ quello che compone l’International Running Team di Grivel Mont Blanc, ultimo nato nella scuderia del famoso marchio valdostano. Oltre agli atleti italiani, ci sono anche uno spagnolo, un californiano e un corso. Ce li ha presentati direttamente Betta Gobbi di Grivel, che spiega: “condividono con noi l’amore per la montagna e hanno nel Dna l’entusiasmo per quello che fanno”.

Dopo “Reparto Corse”, il team internazionale di arrampicata su ghiaccio che ha di nuovo stravinto Iceclimbing World Cup (il circuito di gare di arrampicata di ghiaccio) e che ha partecipato alla manifestazione dimostrativa di Sochi, Grivel si cimenta in una nuova impresa: un Team Internazionale di Trail Running. Non che il trailrunning sia del tutto una novità associato al marchio valdostano, visto che Grivel è sponsor del Tor des Geants da ormai 5 anni. Ma il team costituisce in sé una nuova avventura.

“Questa avventura – spiega infatti Betta Gobbi di Grivel – iniziata un po’ per gioco, ci ha portato a contatto con il mondo del Trail Running dove abbiamo scoperto che non c’è bisogno di essere alpinisti ‘pazzi’ per poter salire in montagna, che ci si può innamorare della montagna anche correndo lungo i suoi sentieri…che correndo si impara uno stile di vita, un modo di essere, che esiste la solidarietà fra le persone sia che ci si conosca sia che ci si incontri per la prima volta. Insomma, abbiamo conosciuto un mondo fatto di passione, fatica ed entusiasmo. E così quest’anno abbiamo deciso di mettere insieme un gruppo di persone ‘speciali’ che condividono con noi l’amore per la montagna e hanno nel Dna l’entusiasmo per quello che fanno”.

Chi sono quindi i corridori? Una coppia di coniugi spagnoli, un giovanissimo californiano che ha iniziato a correre per aiutare un amico malato di cancro, un corso di 39 anni “piccolo muflone di Calvi”, il direttore piste della Courmayeur Mont Blanc Funivie, e un’erborista di Cogne che “corre senza mollare mai”. Ecco come li presenta la Gobbi.

“Pablo Criado Toca, spagnolo di Santander, è il nostro veterano, è un’amicizia che dura ormai da anni. Con lui abbiamo stretto una collaborazione per sviluppare nuovi prodotti per il Trail Running. Il suo curriculum sportivo è impressionante e la sua simpatia conquista chiunque…. E le acciughe che porta agli amici sono le più gustose del mondo! Da quest’anno nel nostro team ci sarà anche sua moglie Ana, educatrice di sostegno per persone con handicap mentali. Correre e leggere libri di storia sono i suoi maggiori hobbies, seguiti dalla pittura e dai viaggi. È iperattiva e deve stare all’aperto. Nel suo zaino da corsa si porta sempre dietro un portafortuna che l’aiuta ad attraversare la linea del traguardo”.

“Poi c’è Giuseppe Grange vero courmayereun doc – continua la voce di Grivel -. Di poche parole ma di molti fatti. Suo è il merito se tutti si divertono a sciare sulle piste della Courmayeur Mont Blanc Funivie. Infatti d’inverno fa il direttore piste e d’estate…corre! E difende strenuamente i colori di Courmayeur. Nick Hollon da San Diego California, giovanissimo…ha solo 23 anni ha iniziato a correre a 17 anni dopo aver visto un caro amico combattere contro il cancro. Per raccogliere denaro per l’amico ha corso per 100 miglia (150 chilometri) lungo un sentiero. Ed ora dopo 6 anni l’amico sta molto meglio e lui di mestiere…corre, cercando di spingersi oltre il limite umano. Si diverte a correre gare dove arriva poca gente perché le condizioni sono così estreme e lui vuole sempre controllare se ha la capacità di mettersi allo stesso livello dei pochi che arrivano in fondo. Ha già corso un Tor l’anno scorso arrivando sesto e non vede l’ora di essere di nuovo qui fra tutti gli amici che si è fatto a Courmayeur”.

“Dalla Corsica invece abbiamo Cedric Therin, 39 anni 1,74 di altezza per 67 chili. Lui si definisce un piccolo muflone di Calvi che passa il suo tempo sul Gr20, ama le gare ultra, la montagna tecnica e i forti dislivelli  e l’ avventura, ma soprattutto la condivisione e il buon vino! Corre da soli 4 anni e da solo un anno corre gli ultra. Il suo progetto è di correre le più belle gare del mondo. ” E sono molto orgoglioso di essere la famiglia Grivel… On per grandi avventure. L’ultima entrata è la mitica Sonia Glarey di Cogne. Erborista con la passione del running. Il suo amore per la montagna è quello che l’ha portata a far parte del Team Grivel. Ecco cosa hanno scritto di lei quando stava per tagliare il traguardo del Tor l’anno scorso:  ‘Sonia non molla. Corre il suo Tor, inarrestabile, senza mollare mai. Occhi chiarissimi, sguardo deciso puntato sull’obiettivo…’.”

“Tutti i nostri atleti sono iscritti ad Asd Courmayeur Trailers – conclude Betta Gobbi -, che è ormai diventata un riferimento per i runners della valle, siano essi locali o turisti. Conta  circa 200 tesserati…entusiasti! Asd Courmayeur Trailers nata nel 2006, collabora all’organizzazione di eventi, gare nazionali e internazionali quali l’Ultra Trail du Mont Blanc, il Grantrail Valdigne e il Grantrail Courmayeur”.

Per dare un servizio migliore ai suoi atleti, Grivel ha stretto un accordo di collaborazione con Technos Medica di Aosta, un team medico che eroga prestazioni di alta qualità nel settore diagnostico. L’azienda valdostana ha inoltre lanciato alcuni prodotti novità dedicati al Trail Running, 2 nuovi zaini e 2 marsupi, (Mountain Runner, Mountain Runner Comp, Single Barrel, Double Barrel), sviluppati con l’aiuto e la collaborazione del team di runners.

no images were found

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *