• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità

Dalla Val Badia l’abete di Natale del Papa

immagine

ROMA — E’ cresciuto nei boschi della Val Badia, uno degli angoli più belli del Trentino Alto Adige. Ed è diventato così alto, e così bello, che è stato scelto per essere esposto in piazza San Pietro durante tutte le feste Natalizie.

L’abete di Natale del Papa sarà alto 30 metri e addobbato con oltre duemila palline luminose. Partirà dalle Dolomiti la prima settimana di dicembre alla volta della capitale, dove verrà issato e addobbato a puntino.
 
Verso la metà del mese verrà acceso durante una messa speciale, animata da cori ladini. Ma non sarà solo. A fargli compagnia ci saranno altri 50 abeti, sempre della Val Badia, anch’essi donati al Vaticano dalla regione altoatesina.
 
Loro però, di dimensioni più discrete, potranno entrare nelle stanze della Santa Sede, nei Musei Vaticani, Svizzeri, nella Torre San Giovanni, Gendarmeria e nella Domus Sanctae Marthae.
 
Cinque avranno il privilegio di entrare nell’appartamento di Benedetto XVI, mentre un abete speciale di sei metri, addobbato con cura e tradizione dalle donne della Val Badia, sarà collocato nell’aula Paolo IV.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *