• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Cacciatore spara per sbaglio al figlio

immagine

INTROD, Aosta — Sotto tiro per sbaglio, e per un pelo non ci lascia la pelle. Un ragazzo di quindici anni lo scorso weekend è stato colpito alla testa da un proiettile, sparato dal padre durante una battuta di caccia. Per fortuna l’errore non gli è stato fatale.

Si trovavano nei boschi di Les Combes, intorno al Comune di Introd. Padre e figlio, insieme, per una battuta di caccia. Ma invece di un momento di divertimento, per i due uomini – residenti a Sarre –  è stato un pomeriggio di paura.
  
Non si sa bene come sia successo: probabilmente il giovane è finito per sbaglio sulla traiettoria mentre il padre sparava a una preda. O forse il cacciatore ha preso male la mira. Certo è che il colpo ha preso in pieno il ragazzo, colpendolo alla testa, a un braccio e alla spalla.
  
Miracolosamente l’errore non gli è costato la vita. Il giovane è stato immediatamente trasportato con l’elicottero all’ospedale di Aosta, dove le sue condizioni non sono apparse gravi.
 
 
Valentina d’Angella
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *