• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Natura, Primo Piano

Nel regno del camoscio: a giugno il congresso internazionale nel Parco della Majella

Chamois-International-Congress-photo-www.chamoiscongress.wix_.com-300x195.jpg
Chamois International Congress (photo www.chamoiscongress.wix.com)
Chamois International Congress (photo www.chamoiscongress.wix.com)

LAMA DEI PELIGNI, Chieti — Si tiene dal 17 al 20 giugno nel Parco della Majella il “Chamois International Congress”. Il summit dedicato al camoscio riunirà per la prima volta i maggiori esperti dell’area compresa tra la Spagna e il Caucaso, passando per le Alpi, i Balcani, i Monti Tatra e l’Anatolia: gli scienziati faranno il punto sulla situazione attuale della specie, condividendo informazioni e conoscenze ai fini di migliorare e studiare progetti di conservazione.

“Chamois International Congress” rientra nel “Life Coornata Project”, un progetto coordinato dal Parco della Majella. Le montagne dell’Appennino centrale saranno del resto protagoniste dell’evento, dal momento che si terrà anche una sezione parallela al summit dedicata esclusivamente al camoscio appenninico: se ne parlerà rispetto ai problemi di conservazione e alle possibili valorizzazioni del territorio ad essa connesse.

Dal Parco della Majellae da quello del Gran Sasso e Monti della Laga sono stati prelevati 44 esemplari di camoscio per completare l’operazione di reintroduzione nel Parco dei Monti Sibillini e iniziarla anche nel Parco del Sirente Velino. Nel Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise si trova la più antica popolazione di camoscio appenninico: da qui sono stati portati via 23 esemplari, monitorati costantemente in un preciso piano di ripopolamento. Attualmente nel Parco del Sirente Velino vive il primo gruppo reintrodotto di camosci appenninici composto da 9 esemplari.

Chamois International Congress
Chamois International Congress

Il congresso internazionale si svolgerà in lingua inglese, ma è prevista una traduzione simultanea in italiano. La partecipazione è libera ma è necessaria la registrazione, possibile tramite il sito www.chamoiscongress.wix.com/website

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *