• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpi e pareti, Primo Piano

Piolets d'or 2014, a John Roskelley il premio alla carriera

John Roskelley (Photo www.spokesman.com)
John Roskelley (Photo www.spokesman.com)

COURMAYEUR, Aosta — Sarà John Roskelley a ritirare il Piolet d’Or alla carriera premio Walter Bonatti dell’edizione 2014 delle Piccozze d’Oro. Alpinista americano classe 1948, molto attivo a partire dagli anni ’70, ha aperto una via al K2 e ha compiuto numerose salite tra cui alcune prime come quella alla Grande Torre di Trango e all’Uli Biaho.

Roskelley è il sesto a vincere il riconoscimento dopo lo stesso Bonatti, Reinhold Messner, Doug Scott, Robert Paragot e Kurt Diemberger. La “Piccozza d’Oro” intitolato dal 2012 a Walter Bonatti, verrà consegnata in occasione della 22esima edizione dei Piolets d’Or, in programma dal 26 al 29 marzo a Courmayeur e Chamonix.

Vive a Spokane, nello stato di Washington e ha iniziato a scalare negli anni ’70 sulle Montagne Rocciose e le grandi cascate canadesi. Tra le sue impresi di maggior rilievo c’è quella alla parete Nord-Ovest del Nanda Devi (7816 m) del 1976, poi l’anno dopo la prima salita alla Grande Torre di Trango (6286 m) con Galen Rowell, Kim Schmitz e Dennis Hennek. Il 1978 è l’anno del secondo 8000 (il primo è stato il Dhaulagiri nel 1973): dopo un tentativo sulla parete Nord del Jannu va al K2 che sale senza ossigeno dalla Nord-Est, aprendo una via nuova. Arriva in cima il 7 settembre.

Nel 1979 scala il Gaurishankar (7134 m) e l’Uli Biaho (6109 m) per la prima volta, insieme a Kim Schmitz, Ron Kauk e Bill Forrest. Nel 1980, di trova sul pilastro Ovest del Makalu (8481 m), e raggiunge la vetta in solitaria. Le sue scalate continuano negli anni ’80 e in vero fino ad oggi, visto che ancora  tra il 2009 e il 2012 ha salito alcune impressionanti cascate di ghiaccio negli Stati Uniti. Autore di numerose pubblicazioni dedicate alle sue spedizioni, John Roskelley si è dato alla politica.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *