• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Meteo, Top News

Neve sul Nord Ovest, fiocchi bianchi sulle Alpi e in pianura

Valdidentro, Alta Valtellina (Foto Meteomont)
Valdidentro, Alta Valtellina (Foto Meteomont)

BERGAMO — Ultime ore di pioggia e neve quelle in corso su gran parte del Nord Ovest. La neve è scesa infatti sulle Alpi Centrali e soprattutto Occidentali, arrivando ad imbiancare anche quote collinari e di pianura. Così questa mattina città come Torino, Aosta, Cuneo, Asti e Alessandria si sono svegliate coperte da alcuni centimetri di manto bianco. Le precipitazioni però, sarebbero destinate a concludersi entro il pomeriggio: secondo i meteorologi ci aspetterebbe infatti, un weekend nuvoloso e a tratti soleggiato sull’Arco alpino, ma per lo più asciutto. La neve comunque dovrebbe tornare la settimana prossima, tra Natale e Santo Stefano.

Per la gioia di sciatori, scialpinisti e freerider, la neve è scesa un po’ ovunque sulle Alpi Centro-Occidentali da ieri sera a stamattina: da Pregelato a Bormio, da Limone Piemonte a Ponte di Legno. In Piemonte e Valle d’Aosta si sono verificate le nevicate più estese, in particolare le più abbondanti sul cuneese, dove si registrano accumuli fino a 10 centimetri già intorno ai 600 metri. Imbiancata anche Aosta, dove sono scesi 10 cm di neve, mentre a Torino, Asti, Alessandria e Biella le nevicate sarebbero state più scarse. Secondo i dati del Meteo.it, neve abbondante è scesa sulle Alpi Marittime e l’Appennino Ligure di ponente, dove si registrano 40 centimetri freschi al Valico del Melogno.

In Lombardia il limite della neve si è assestato intorno ai 500, 700 metri, secondo 3Bmeteo.com, localmente fino al fondovalle della Valtellina anche se con fenomeni di debole intensità. La neve si è vista nella zona alpina e prealpina, mentre in pianura le precipitazioni sono state piovose. Il servizio Meteomont del Corpo forestale dello Stato stamattina segnalava 20 centimetri a 1200 metri sopra Como, nella zona Castiglione d’Intelvi, 8 centimetri nel Comune di Valdidentro, in Alta Valtellina e 5 sulle Orobie Bergamasche a Schilpario.

Secondo i meteorologi di 3Bmeteo.com si tratta della prima perturbazione arrivata sulla nostra penisola e far indietreggiare la fascia anticiclonica. Ancora oggi avremo molte nubi con fenomeni al Nord e sul medio-alto Tirreno, nevosi sulle Alpi, sino in collina al Nordovest. Discreto altrove con una maggiore presenza di nubi sulla Sicilia dove non si esclude qualche piovasco.

 Balme - Valli di Lanzo (Photo Meteomont)
Balme – Valli di Lanzo (Photo Meteomont)

Nel weekend si rialzo la pressione ma con persistenza di nubi soprattutto su Valpadana e Liguria, dove potremo avere anche qualche locale piovasco o pioviggine.  Qualche leggera nevicata potrà verificarsi sulle Alpi oltre 900, 1000 metri, ma secondo 3Bmeteo.com, proprio le Alpi godranno delle maggiori aperture, in particolare sui settori di confine alto atesini, retici, Alpi Cozie-Graie, Marittime e sulla Valle d’Aosta. Anche il meteo svizzero parla di schiarita al mattino nelle zone alpine meridionali, di confine con l’Italia, specie in Engadina.

Ma sarà un bianco Natale? Secondo 3Bmeteo.com d oggi sarebbe confermata l’arrivo della seconda perturbazione, forse più intensa di quella che si sta esaurendo in queste ore. L’arrivo è previsto proprio per la Viglia, con fenomeni intensi tra Natale e Santo Stefano, estesi a tutta la Penisola. Le precipitazioni dovrebbero verificarsi al Nord e sulle Tirreniche, e in particolare le Alpi dovrebbero vedere cospicui apporti nevosi.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *