• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente, Primo Piano

I ghiacciai del Kilimanjaro spariranno entro il 2030?

Kilimanjaro (ohoto courtesy Nasa)
Kilimanjaro (ohoto courtesy Nasa)

SAN FRANCISCO, Usa — Potrebbero svanire completamente entro il 2030 i ghiacciai sommitali della montagna più alta d’Africa, il Kilimanjaro, 5.895 metri di quota. Lo rivela una ricerca del Nasa Earth Observatory, i cui risultati sono stati annunciati nei giorni scorsi al meeting annuale dell’American Geophysical Union.

Lo scioglimento della calotta sommitale della montagna – originatasi circa 10mila anni fa – è stato provato da una fotografia satellitare scattata il 26 ottobre dalla Nasa, che mostra la separazione in due parti distinte del ghiacciaio.

Secondo i ricercatori il ghiacciaio ha perso 4 milioni di metri cubi di ghiaccio negli ultimi 13 anni, cioè circa il 29% della sua massa. “Se la velocità di scomparsa resta questa – ha detto Pascal Sirguey, ricercatore della University of Otago in Nuova Zelanda -, entro il 2030 non ci sarà più traccia del Credner Glacier e nei successivi 30 anni scompariranno anche i resti degli altri ghiacciai settentrionali”.

Il gruppo di ricercatori guidato da Sirguey ha elaborato un video che mostra l’evoluzione dei ghiacciai del Kilimanjaro grazie alle immagini satellitari del GeoEye-1. La documentazione potrebbe servire anche a rinnovare cartografie e informazioni turistiche in circolazione, che a quanto pare risalirebbero ancora al 1962.

 GUARDA IL VIDEO

 

Source: http://www.livescience.com/41930-kilimanjaro-glaciers-shrinking.html

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *