• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Top News

Caduta fatale sulle Orobie, scialpinista muore in Val Gerola

Soccorsi in montagna (Photo courtesy of Wikimedia Commons)
Soccorsi in montagna (Photo courtesy of Wikimedia Commons)

ORNICA, Bergamo — Tragedia ieri sulle Orobie, lungo il confine tra la provincia di Bergamo e quella di Sondrio: uno scialpinista è precipitato in un canalone durante un’escursione in alta Val Gerola. Il 50enne è stato recuperato in gravi condizioni ed è morto qualche ora dopo all’ospedale di Bergamo.

Secondo la stampa locale, due amici della provincia di Monza si sono recati ieri nella zona meridionale della Valtellina per un’escursione con le pelli. I due scialpinisti sono partiti da Pescegallo, frazione di Gerola Alta, in direzione del Passo di Salmurano (2017 metri), valico lungo il confine con la provincia di Bergamo.

Poco prima di giungere al passo, uno scialpinista si è girato per vedere dove fosse l’amico e, non vedendolo più, ha dato l’allarme. Sul posto sono giunti i militari del Soccorso Alpino Guardia di Finanza (Sagf) di Sondrio che hanno ritrovato il 50enne in fondo ad un canalone.

Le condizioni dello scialpinista sono apparse subito gravi a causa della caduta di decine di metri. L’eliambulanza è accorsa sul posto per trasportare il ferito all’ospedale di Bergamo, ma l’uomo è morto in serata. Il Sagf sta indagando per chiarire le dinamiche dell’incidente, ma dalle prime ricostruzioni pare che la neve ghiacciata e il forte vento possano aver fatto scivolare la vittima, causando la caduta mortale.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *