• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Ricerca

Artico, gli occhi delle renne cambiano con le stagioni. Ecco perchè

renneTROMSØ, Norvegia — Oro o blu. Gli occhi delle renne artiche cambiano colore in base alla stagione, si adattano in questo modo alla diversa intensità della luce e riescono a vedere meglio cibo e predatori. Lo afferma una ricerca condotta del Biotechnology and Biological Sciences Research Council e pubblicata sulla rivista “Proceedings of the Royal Society B”.

La spiegazione del cambio colore sarebbe dovuta, secondo gli scienziati, alla necessità di adattare gli occhi alla diversa intensità di luce delle stagioni artiche: da un lato quindi, per vedere meglio durante le lunghe e chiare giornate estive, dall’altro per adattarsi alle prolungate tenebre invernali.

Gli occhi delle renne artiche, come quelli di molti altri animali del resto – per esempio cani, gatti o cervi – sono dotati di uno strato di tessuto chiamato tapetum lucidum (Tl) sito dietro la retina e capace di riflettere la luce per migliorare la visione notturna. Sarebbe proprio il Tl a cambiare colore: d’estate sarebbe dorato, mentre d’inverno blu scuro.

La ricerca è stata voluta dal Biotechnology and Biological Sciences Research Council (BBSRC) che ha finanziato un team internazionale di ricercatori dello University College London (UCL) e dell’Università di Tromsø, Norvegia.

“E’ la prima volta che un cambiamento di colore di questo tipo viene dimostrato nei mammiferi – ha spiegato Glen Jeffery, professore dell’UCL e responsabile del progetto, come si legge sul sito del BBSRC -. Cambiando il colore del TL negli occhi delle renne, queste si adattano meglio ad affrontare le differenze estreme tra i livelli di luce del loro habitat durante le stagioni. E questo è un notevole vantaggio per poter vedere e mettersi in salvo dai predatori”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *