• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Val di Susa, capriolo finisce nel cortile di una scuola

Capriolo_Susa_20_05_2013_2_r-300x224.jpg

SUSA, Torino — Grande sorpresa nei giorni scorsi in una scuola di Susa, nel torinese: un capriolo adulto era infatti finito nel cortile dell’istituto senza possibilità di uscire. Fortunatamente lunedì è stato possibile catturarlo e liberarlo nei boschi.

Ennesimo caso di capriolo in città, questa volta in val di Susa. Secondo il comunicato emesso dalla provincia di Torino, durante il weekend il personale dell’Istituto di Istruzione Superiore “Enzo Ferrari” di Susa ha segnalato agli agenti della Provincia la presenza di un esemplare nel cortile della scuola.

Il capriolo, un maschio adulto, secondo le prime ricostruzioni sarebbe caduto all’interno della scuola scivolando da una collinetta che sovrasta l’istituto. A causa delle alte mura e della parete rocciosa che delimitano il perimetro, l’animale non è più stato in grado di uscire fino a che lunedì non ha trovato uno stretto passaggio verso delle costruzioni vicine.

Il Comprensorio Alpino di Caccia Torino 2 e dell’Azienda Faunistico-Venatoria Val Clarea, gli agenti del Servizio Tutela Fauna e Flora sono intervenuti nell’autoparco pieno di veicoli dove il capriolo si era rifugiato e lo hanno obbligato a raggiungere uno spazio ristretto senza vie di fuga.

Con l’ausilio di una rete gli uomini sono riusciti ad immobilizzare e catturare l’animale. Dato che l’esemplare non presentava ferite invalidanti che ne sconsigliassero la reimmissione nell’ambiente naturale, il capriolo è stato trasportato con un’apposita gabbia in località Campo Allardo nel vicino comune di Gravere e rimesso in libertà.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *