• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Straordinario, fotografata una lince sull'Appenninno

image-300x233.jpg

SANTA SOFIA, Forlì-Cesena — Un ospite inatteso, una presenza straordinaria, quella di una lince sull’Appennino. Quest’animale infatti, estinto da secoli sulla catena montuosa che percorre l’Italia in verticale, è stato immortalato poche settimane fa in Romagna, nella territorio di Santa Sofia. Secondo l’Ispra tuttavia, è probabile che si tratti di un rilascio illegale piuttosto che di un effettivo ritorno o di un’immigrazione da territori vicini.

Secondo il comunicato ufficiale dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (Ispra), l’animale è un esmplare adulto di lince fotografato nella serata del 19 aprile 2013 nel territorio dell’Azienda faunistico-venatoria “Sasseto Mortano” a Santa Sofia, nella provincia di Forlì-Cesena.

Al momento dello scatto la lince si trovava al margine di una vecchia “carrareccia”, una strada sterrata adibita al passaggio dei carri, in un area del medio Appennino forlivese. Il territorio è caratterizzato da boschi in cui vivono ungulati, lepri, fagiani, pernici e altri animali che il predatore caccia abitualmente.

Si ritiene che la lince sia scomparsa dall’Appennino dal XVII secolo. Secondo l’Ispra la presenza di questo esemplare è dovuta con tutta probabilità ad esemplari detenuti illegalmente che sono stati rilasciati o sono fuggiti. Poco probabile invece che sia dovuta ad un immigrazione dall’area alpina.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Poi posso dire una vagonata di cacchiate….animali selvatici tenuti in cattivita’ e “liberati” hanno poche chance di vita…tant’è vero che esistono centri di recupero di ogni tipo e per ogni tipologia di animale selvatico.Detto questo sto seguendo da mesi la vicenda dell’orso in valtellina.E’ un decennio di cui si parla anche di lupi sulle Orobie.Vero si vero no cmq sia non esistono documenti fotografici a tale riguardo.L’orso ormai sembra essere ritornato alla grande.in tutti i sensi.Probabilmente per le sue dimensioni,lascia tracce e segni inequivocabili.Anche nei paesi scandinavi nord america e ogni dove si spinge fino negl’agglomerati urbani.Il lupo e la lince no!Sono animali piu schivi,riservati credo.Personalmente se pur suffragato dal nulla penso che la lince sia presente sul Ns arco alpino e prealpino da almeno un decennio.Impossibile che non ci sia!!Qualcuno ricorderà la nevicata eccezzionale l’anno scorso proprio in quella zona(cesenate e forlivese).han filmato in centri abitati di tutto!lupo compreso!Se ci sono li personalmente non faccio fatica ad immaginare che ci siano sul ns arco alpino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *