• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Incidente ad El Capitan, caduta mortale sul Muir Wall

YOSAR_4333-300x280.jpg

FRESNO, California — Tragedia domenica ad El Capitan, nella Yosemite Valley: un arrampicatore ha infatti perso la vita su una delle Big Wall del noto sito di arrampicata californiano. L’uomo, un 38enne statunitense, è precipitato per quasi 90 metri a causa della caduta di alcune rocce che hanno tranciato la corda a cui era appeso.

Secondo quanto riportano i giornali locali, due climber stavano arrampicando sulla Muir wall, una delle Big Wall di El Capitan. Il climber che saliva da primo era a circa 200 metri al di sotto della cima – forse sul 27esimo tiro – quando la rocce hanno ceduto e tranciato la corda a cui era legato. L’uomo è caduto per quasi 90 metri fino a che la haul line non lo ha fermato.

Il compagno e altri climber hanno dato l’allarme. L’elicottero dello Yosemite search and rescue (Yosar) è intervenuto sul posto e ha calato dall’alto i propri uomini per soccorrere il climber. Purtroppo una volta raggiunto il 38enne i soccorritori non hanno potuto far altro che constatarne la morte e trasportare la salma a valle.

Un’indagine è tuttora in corso per stabilire le esatte dinamiche dell’incidente. Secondo le prime ricostruzioni la roccia in cui il climber aveva messo un friend avrebbe ceduto, portandosi dietro alcuni massi e tranciando la corda.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *