• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Top News

Kenton Cool e Dorje Gylgen Sherpa fanno tris: in vetta a Nuptse, Everest e Lhotse

Kenton-Cool-Pagina-facebook-di-Kenton-Cool-300x225.jpg

(Updated 13:00) KATHMANDU, Nepal — Sabato la cima del Nuptse, domenica quella dell’Everest, lunedì quella del Lhotse. Kenton Cool e Dorje Gylgen Sherpa hanno scalato le tre corone del Western Cwm. L’ultima cima, quella del Lhotse, è arrivata lunedì, annunciata nel pomeriggio intorno alle 16 italiane: gli alpinisti sono arrivati ieri a campo due, da dove questa mattina sono scesi per il campo base. E’ la prima volta che le tre montagne vengono scalate in sequenza, e in soltanto 3 giorni.

Kenton Cool e Dorje Gylgen Sherpa hanno centrato il primo obiettivo sabato scorso, arrivando in cima ai 7861 metri del Nuptse, il più “piccolo” dei tre giganti. “Il Nuptse è stato fatto – annunciava infatti, sulla pagina dell’alpinista inglese il suo team -. Ripeto il Nuptse è stato fatto alcune ore fa. Ora Colla Sud”. Domenica è stata la volta del tetto del mondo: Cool e il suo compagno hanno toccato la vetta dell’Everest, 8844 metri, alle 2 del mattino, alla luce delle frontali e nel buio più totale.

“Ho scalato l’Everest per l’undicesima volta – ha detto Cool al satellitare, come si legge sulla sua pagina Facebook -. Abbiamo cambiato programmi e siamo partiti veloci molto presto, io e Dorje Gylgen abbiamo preso l’essenziale e siamo andati dritti sul Tetto del mondo nell’oscurità. Ci siamo sfidati durante la salita e non saprei dire chi dei due ha vinto. Mi dispiace di essere arrivato presto e di non aver visto l’alba, ma ho avuto il privilegio di sedere da solo nell’assoluto silenzio con il mio amico, proprio come ho sempre pensato che avessero fatto Hilary e Tenzing. Io e Dorje abbiamo riso delle nostre minuscole lucine accese nell’immensità del niente. Siamo solo a metà strada. Ora torniamo a Colle sud. Ci aspetta il Lhotse. Il Nuptse e l’Everest li abbiamo fatti. Ci sentiamo bene, andremo a tentare anche l’ultimo”.

E così è stato, oggi, lunedì 20 maggio. “Lhotse scalato – si legge nell’ultimo aggiornamento sulla pagina di facebook di Cool -. Discesa dura. Ora a campo 2 per la notte. Tre vette in tre giorni. Nuptse, Everest, Lhotse. Il traguardo al campo base è nel raggio visivo”.

Maggiori dettagli sull’impresa li avremo naturalmente nelle prossime ore, anzi Cool, arrivato poche ore fa al campo base, ha annunciato che pubblicherà domani foto e dettgli. Aspettiamo quindi il racconto di Cool per capire se le tre vette siano state scalate secondo “lo stile che avrebbe voluto” l’alpinista, come aveva detto lo stesso inglese poco prima di iniziare la salita alcuni giorni fa. In ogni caso, secondo quanto riferisce il British Mountaineering Council, se il concatenamento Everest-Lhotse era già stato fatto in precedenza, nessuno aveva mai tentato esplicitamente di salire in sequenza le tre corone. Nonostante sia la più bassa delle tre, la cima del Nuptse è stata infatti salita finora poche volte. Secondo il British Mountaineering Council però, quest’anno gli Sherpa della spedizione commerciale di Russell Brice avrebbero attrezzato la salita per permettere a un gruppo di donne di scalarlo.

Info www.thebmc.co.uk

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *