• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Cade in un canalone nell'Alta Val Brembana, grave escursionista 70enne

cms10_a-300x189.jpg

MEZZOLDO, Bergamo — É tuttora in prognosi riservata il 70enne rimasto ferito ieri mattina sulle montagne dell’Alta Val Brembana. Durante un’escursione l’uomo è scivolato in un canalone a circa 2000 metri di quota, battendo violentemente il capo.

Secondo quanto riportano i giornali locali, l’uomo proveniente da Gazzaniga, in provincia di Bergamo, si era recato a Mezzoldo, in Alta Val Brembana vicino al confine con la Valtellina. Qui si è unito ad alcuni amici per una escursione “ad anello” che transitava dal Passo della Porta, a quota 2028 metri.

Proprio sul sentiero nei pressi del passo è avvenuto l’incidente. Secondo la testimonianza rilasciata a L’Eco di Bergamo.it, uno dei compagni di escursione si è accorto della mancanza del 70enne e, tornato indietro per cercarlo, lo ha trovato in fondo ad una canalone. L’uomo è quindi sceso per accertarsi delle condizioni dell’escursionista caduto per circa 300 metri. Il ferito era cosciente, ma presentava una profonda lacerazione al capo.

Gli uomini del 118, a causa della nebbia, non sono potuti intervenire direttamente con l’elicottero. Il mezzo aereo ha quindi calato il personale che ha soccorso il ferito e, dopo averlo intubato, lo ha portato fino al luogo prefissato per issarlo sul velivolo e trasportarlo all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Il 70enne è tuttora ricoverato in gravi condizioni e la prognosi è ancora riservata.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *