• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Esteri, Primo Piano

Scialpinista recuperato da un crepaccio sul Pizzo Bernina

rega-300x200.jpg

PONTRESINA, Svizzera — Uno scialpinista è caduto ieri in un crepaccio sul ghiacciaio del Pizzo Bernina a causa della scarsa visibilità sulla montagna. La nebbia ha reso anche difficoltoso il recupero del ferito da parte dell’elicottero, che l’ha poi trasporto in ospedale.

Secondo il comunicato stampa emesso dalla Polizia del Canton dei Grigioni, due scialpinisti provenienti dalla Svizzera nord-occidentale hanno salito ieri mattina il Pizzo Bernina lungo la via normale svizzera. Durante la discesa dal ghiacciaio della vetta hanno però smarrito l’orientamento a causa della fitta nebbia.

Mentre si scendevano tra la via normale e la Ostgrat, la cresta est, uno di loro è caduto in un crepaccio. Infortunatosi gravemente ad una spalla, si è reso necessario l’intervento dei soccorsi poichè non sarebbe riuscito a scendere a valle da solo.

Gli elicotteri di Rega ed Heli Bernina insieme al Soccorso Alpino hanno atteso una finestra di bel tempo favorevole al recupero da parte di uno dei mezzi aerei. Issato a bordo il ferito, è stato elitrasportato all’ospedale di Samedan, il Regionalspital Oberengadin.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *