• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente, Primo Piano

"Casa per l'Orso", una nuova oasi Wwf in Trentino

orso6spormaggioreSaraBragonzi-300x200.jpg

SPORMAGGIORE, Trento — “Casa per l’Orso” è il nuovo progetto di Wwf Italia per il plantigrado che abita le Alpi. L’associazione vuole creare una nuova area protetta in Trentino e sarà uno dei due obiettivi della campagna 2013 per le Oasi Wwf.

Dal 5 al 26 maggio si svolgerà la raccolta fondi per la nuova Campagna 2013 in favore delle Oasi create dal Wwf in tutta Italia che culminerà il 19 maggio con la Giornata Oasi 2013. Oltre a finanziare i progetti già avviati, l’associazione intende realizzare due progetti uno marino e l’altro montano: una spiaggia sostenibile in Sardegna e una area protetta per l’Orso in Trentino.

Il progetto “Casa per l’Orso” nasce con l’intento di dare ai plantigradi degli spazi sulle Alpi in cui possano nutrirsi e riprodursi in assoluta libertà e sicurezza: un’esistenza senza minacce e soprattutto senza le tentazioni date da allevamenti e insediamenti umani.

Il luogo scelto si trova nel comune di Spormaggiore, tra Maso Fratton e il Torrente Sporeggio. Un luogo ancora selvaggio e incontaminato dell’altopiano della Paganella, immerso tra le montagne dell’Adamello-Brenta.

Dal 5 al 26 maggio si donano 2 euro via SMS al 45506 da cellulari personali TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Noverca, o chiamando da rete fissa TWT; 2 o 5 euro chiamando da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *