• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi, Primo Piano

San Candido, l'avventura ti fa protagonista con gli "Adventure Movie Awards Days"

Adventures-Movie-Award-Days-300x245.jpg

SAN CANDIDO, Bolzano — Incontri con ospiti come Manolo e Alex Bellini, corsi con atleti come Marco De Gasperi, Danilo Callegari o Tite Togni, workshop con importanti fotografi e videomaker, uno spettacolo dedicato al grande Walter Bonatti, film e cortometraggi da tutto il mondo, esposizioni fotografiche, esibizioni, feste, sport, natura. Sarnno tutto questo gli “Adventure Movie Awards Days”, quattro giorni dedicati all’avventura da vivere, raccontare e condividere in Dolomiti. A San Candido dal 18 al 21 luglio 2013.

Sarà l’appuntamento dell’estate per tutti gli amanti dell’avventura: dal 18 al 21 luglio San Candido ospiterà la prima edizione degli Adventure Movie Awards Days, che nasce con l’obiettivo di diventare l’evento di riferimento europeo sul tema dell’avventura.

I migliori film e documentari provenienti da tutto il mondo, saranno l’occasione per riunire insieme persone che condividono le medesime passioni, dallo sci al kayak, dall’alpinismo al surf, dalla mountain bike allo yoga, dai viaggi d’esplorazione allo sky-running: quattro intense giornate dedicate all’avventura, intesa più come esperienza di vita che come sport estremo, come storia da raccontare più che come prestazione. I film in programma, circa 40, saranno premiati con 5 Awards; il più prestigioso sarà il “Grivel Best Movie”, che prende il nome dalla Grivel, main sponsor dell’evento e che assegnerà per la prima volta il celebre premio in ambito cinematografico.

Ma non sarà solo cinema. Anzi. L’avventura sarà più vissuta che vista sugli schermi. Numerosi gli incontri in programma, quello con Manolo, uno dei climber più forti di sempre, insieme ad Alex Bellini, sportivo famoso per le sue imprese estreme, come l’attraversamento a remi dei due Oceani o le corse attraverso i deserti. Insieme parleranno dell’idea di orizzonte, verticale e orizzontale. Ci sarà poi Danilo Callegari, viaggiatore estremo che ora sta attraversando a remi lo Stretto di Magellano, e Michael Wachter, uno dei più importanti esploratori italiani, che insieme parleranno del senso dell’esplorazione come scoperta e conoscenza.

A parlare de “L’anima del runner” saranno invece due fortissimi atleti: il 6 volte campione del mondo di Mountain Running Marco de Gasperi e l’ultra runner spagnolo Pablo Criado Toca. I runner Marco De Gasperi e Pablo Criado Toca insegneranno come prepararsi alle dure corse in montagna, la campionessa del mondo di Ice climbing Angelika Rainer e l’alpinista Luca Matteraglia ci spiegheranno come rafforzare corpo e mente per l’arrampicata, e Danilo Callegari ci insegnerà a utilizzare le mappe digitali e tradizionali per non perdersi mai.

All’interno del programma del Festival, ci sarà una sezione interamente dedicata allo Yoga. Questa disciplina, infatti, è praticata da moltissimi atleti per migliorare le tecniche di respirazione e concentrazione, per donare maggiore elasticità al corpo e per permettere di mantenere l’equilibrio anche nelle situazioni più estreme. Tite Togni, ideatrice dello YogaXrunners, in mezzo alla natura ci dimostrerà come poter usare questa disciplina per migliorare la corsa e trovare l’armonia. Il programma dello Yoga comprenderà anche due approfondimenti di Meditazione Vipassana con Barbara Biscotti e un appuntamento di Hatha Yoga e Yoga per bambini, programmati durante il weekend.

Nel corso delle quattro giornate vi sarà inoltre la possibilità di mettersi alla prova in numerosi corsi e di migliorare le proprie conoscenze in vari workshop: Damiano Levati, uno dei più noti fotografi outdoor europei, terrà un corso di fotografia avanzata, Harald Wisthaler uno di introduzione alla fotografia e Tom Malecha, della pluripremiata crew svizzera Filme Von Draussen, insegnerà come realizzare un video e gestire al meglio l’attrezzatura nello zaino.

Spazio anche alla sicurezza e alla percezione del pericolo, tema che sarà affrontato dal professor Giovanni Fava e da alcune guide alpine, e una camminata notturna in mezzo ai boschi con Massimo Borgatti, presidente di Esperio e autore di Sciamanager. Un doveroso omaggio sarà tributato a Walter Bonatti con lo spettacolo Un modo di essere, con Vasco Mirandola e la Piccola Bottega Baltazar.

Il Festival rappresenta dunque un momento di fermento culturale, in cui discutere, vivere e condividere le ultime tendenze dell’outdoor, approfondire il rapporto con la natura e l’ambiente e vivere quattro giorni speciali a contatto con i protagonisti delle più grandi avventure.

 

 

Links: www.adventuremovieawards.com

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *