• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Itinerari, Primo Piano

L'Anello de La Stua, nuovo itinerario in Val Canzoi

Lago-De-La-Stua-Val-Canzoi-Photo-GFS-Wikipedia-300x225.jpg

ORSERA, Belluno — Un percorso ciclopedonale che parte dalla diga de La Stua, costeggia il lago su cui si affaccia il gruppo dolomitico del Cimonega, raggiunge la foresteria del Frassen e, attraversando le località Faibon e Tomitano, ritorna al punto di partenza. E’ questo l’anello de La Stua in Val Canzoi, nel Parco nazionale delle Dolomiti Bellunesi.

Il 24 maggio 1909 nasceva, in Svezia, il primo Parco europeo. Per ricordare l’avvenimento si celebra, ogni anno, la Giornata Europea dei Parchi. Istituita nel 1999, su iniziativa della Federazione Europea dei Parchi (Europarc) l’iniziativa coinvolge centinaia di parchi ed aree protette in Italia e in Europa e si è “dilatata” su più giornate attorno al 24 maggio. Il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi aderisce alla manifestazione inaugurando l’anello de La Stua, in Val Canzoi.

Il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi ha realizzato i lavori di manutenzione straordinaria della strada forestale che conduce dal lago alla foresteria del Frassen. Con una spesa di 200.000 euro sono stati rifatti i muri di contenimento, sistemata la sede stradale, ricostruiti tre ponti in legno sul torrente Caorame. L’intervento è stato finanziato per il 90 per cento dal Programma Operativo Regionale (POR) e per il restante 10 per cento dall’Ente Parco. Questo intervento rientra in un più ampio progetto, voluto dalla Regione del Veneto per realizzare, nei sei parchi naturali presenti in Regione, interventi di tutela e valorizzazione turistico naturalistica delle aree protette.

“L’inaugurazione dell’anello de La Stua – ha dichiarato il Presidente del Parco Benedetto Fiori – è un ottimo esempio di collaborazione tra Ente Parco, amministrazioni locali e mondo del volontariato. L’Ente Parco ha finanziato e realizzato l’intervento di sistemazione della strada, mentre Pro Loco di Soranzen, Unione Sportiva Cesio e Comune Cesiomaggiore si sono occupati di organizzare la manifestazione per l’inaugurazione. Unire le forze, in un momento come questo in cui le risorse scarseggiano, e’ l’unica strada percorribile per continuare a promuovere e valorizzare i nostri straordinari territori. Desidero quindi ringraziare il Comune, l’Unione Sportiva e la Pro Loco per il loro impegno e per il grande lavoro che hanno svolto per poter realizzare questa inaugurazione, in occasione della giornata europea dei Parchi”.

 

Info: www.dolomitipark.it

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *