• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Top News

Precipita per 25 metri, rocciatore muore nella Valle di Schievenin

Operazione-del-soccorso-alpino-veneto-Il-recupero-del-rocciatore-ferito-da-parte-del-Soccorso-Alpino-Photo-courtesy-of-Cnsas-Veneto-300x224.jpg

QUERO, Belluno — Incidente in parete ieri pomeriggio nella palestra di roccia di Quero, nella Valle di Schievenin, sulle montagne bellunesi. Un cinquantenne della provincia di Treviso è morto precipitando per una ventina di metri dopo essere arrivato in cima da solo a una via di arrampicata nel settore delle Placche Alte.

La vittima, un cittadino di Segusino – di cui, secondo la stampa locale, era anche assessore ai lavori pubblici e al bilancio – scalava da solo nella palestra di roccia di Schievenin, vallata delle Prealpi venete caratterizzata da torrioni, placche e pareti strapiombanti di un calcare grigio-giallo. Intorno alle 15 aveva appena salito una via alle Placche Alte, quando arrivato in cima è caduto, facendo un volo di circa 25 metri.

In base a quanto riferisce il comunicato del Soccorso alpino veneto, nelle vicinanze del luogo dell’incidente si trovavano alcuni uomini del Soccorso alpino della stazione di Feltre che sono immediatamente andati in suo aiuto, dando l’allarme. Il rocciatore però è morto probabilmente sul colpo e a nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo. Sul luogo era presente il medico di Treviso emergenza, verricellato con il tecnico del soccorso alpino dall’elicottero: gli operatori hanno recuperato la salma e trasportata all’imbocco della valle.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *