• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Meteo, Primo Piano

Primavera addio: torna l'inverno nel weekend

Nevicata di primavera (photo courtesy www.luciotolar.com)
Nevicata di primavera (photo courtesy www.luciotolar.com)

BERGAMO — E’ già scomparsa l’aria di primavera che abbiamo respirato negli ultimi due giorni. In questo weekend tornerà la pioggia e persino la neve a bassa quota sulle regioni del Nord. Aria gelida di diretta estrazione arico-siberiana si incrocerà con un flusso perturbato in arrivo dall’Atlantico che investirà in pieno l’Italia. Il risultato? Sulla Valpadana, in particolare nel NordEst, tra domenica e lunedì tornerà a nevicare in collina se non addirittura a tratti in pianura.

Secondo 3bmeteo.com, oggi ci sarà un progressivo peggioramento al Nord e Toscana con piogge in arrivo entro il pomeriggio-sera, in successiva estensione ad Umbria, Marche e Sardegna. Neve sulle Alpi in calo fin verso 700-1000m a fine giornata. Domani sarà perturbato al Nord, Toscana e Sardegna con piogge e rovesci diffusi. Neve sulle Alpi mediamente oltre 700-1000m, 1000-1500m sull’Appennino settentrionale, in calo. Nella notte su Lunedì aria ulteriormente fredda entrerà dalla porta della bora, portando neve in collina sul Nordest, con fiocchi non esclusi anche in pianura tra Emilia Romagna e Veneto entro lunedì mattina.

Stufi di freddo? Non lamentiamoci troppo: tutta l’Europa centro settentrionale è costretta a fronteggiare una situazione con temperature da pieno inverno, con valori che risultano abbondantemente sotto le medie del periodo anche di 5/7°C.

Purtroppo, per le prossime settimane non ci sono speranze di alta pressione. Secondo 3bmeteo.com c’è la possibilità di una nuova irruzione fredda tra il 26 ed il 27 Marzo che porterebbe calo delle temperature e nevicate a quote basse su Adriatiche settentrionali, poi anche in alta collina al Centro Sud. Fortunatamente c’è una tendenza ad un gradule aumento della pressione al Centro Nord per gli ultimissimi giorni del mese, proprio quando cadrà la Pasqua. Tuttavia, è probabile che anche nella prima decade di aprile si ripetano episodi di maltempo.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *