• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Travolto da valanga sul Monte Bianco, snowboarder muore in ospedale

Un elicottero dell'Air Glaciers è intervenuto per il recupero dello snowboarder e il suo trasporto in ospedale (Photo courtesy of Holding-point.fr/Thomas Q/Tagazous)
Un elicottero dell’Air Glaciers è intervenuto per il recupero dello snowboarder e il suo trasporto in ospedale (Photo courtesy of Holding-point.fr/Thomas Q/Tagazous)

TRIENT, Svizzera — Non ce l’ha fatta uno snowboarder svedese di 28anni travolto martedì da una valanga sul massiccio del Monte Bianco, al confine tra Francia e Svizzera. Il giovane era stato estratto dalla neve e trasportato d’urgenza in ospedale dove è morto nella giornata di ieri.

Secondo il comunicato stampa emesso dalla polizia del Canton Vallese, martedì il giovane si trovava da solo con la propria tavola a Tête de Balme, cima di 2321 metri che sorge sul confine franco-svizzero del Monte Bianco.

Lo snowboarder svedese stava facendo fuori pista sul versante nord/nord-est sulla Grand’Jeur a circa 2000 metri di quota, quando, poco prima delle 14, si è staccata una valanga che lo ha travolto.

Il Peloton de gendarmerie de haute montagne (Pghm) di Chamonix è intervenuto con le unità cinofile per le ricerche. Fortunatamente il 28enne indossava l’Artva ed è stato ritrovato sotto quasi 2 metri di neve. La vittima è stata trasportata da un elicottero dell’Air Glaciers all’ospedale di Sion dove è deceduto il giorno successivo.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *