• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Orobie, trovato in un dirupo il corpo del ciclista disperso

Intervento in notturna del Soccorso Alpino (Photo courtesy of www.targatocn.it)
Intervento in notturna del Soccorso Alpino (Photo courtesy of www.targatocn.it)

COSTA VOLPINO, Bergamo — É stato ritrovato ieri sera il corpo senza vita del ciclista 25enne scomparso da venerdì sulle montagne di Costa Volpino. La salma è stata avvistata in fondo ad un dirupo da uno dei volontari impegnati nella ricerca e trasportato a valle dai soccorritori.

Secondo il comunicato emesso dal Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico della Lombardia nella tarda serata di ieri, l’avvistamento è avvenuto attorno alle 18 di ieri ad opera di un volontario. L’uomo ha avvistato il corpo in fondo ad un dirupo di circa 250 metri in Val Gola, luogo molto impervio situato tra Rogno e Costa Volpino e ha dato l’allarme.

A causa del buio era impossibile l’impiego dell’elicottero da parte dei soccorsi e sono così intervenute le squadre di terra del Soccorso Alpino insieme agli uomini del Corpo forestale dello Stato, dei vigili del fuoco, e della Protezione civile di Costa Volpino, Bossico, Endine, Rogno, Castro, Pianico e Sovere.

I soccorritori hanno recuperato il corpo del giovane e lo hanno trasportato con una barella fino al sentiero, dove li attendavano i mezzi per il trasporto alla camera mortuaria di Costa Volpino. Il giovane abitava infatti a Qualino, frazione del comune bergamasco, ed era uscito nel pomeriggio di venerdì per un allenamento in bicicletta sulle montagne della zona da cui non era tornato.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *