• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Valanga di neve e roccia sulle piste del Monte Cimone

Frana Monte cimone (Photo meteosestola.it)
Frana Monte cimone (Photo meteosestola.it)

SESTOLA, Modena — Grande spavento nel comprensorio del Monte Cimone, sull’Appennino emiliano, per distacco di neve e sassi che ieri ha investito la pista di raccordo tra il lago della Ninfa e il Cimoncino. Per fortuna, nessuna persona è stata coinvolta, ma la zona sembra ancora pericolosa.

Il distacco, composto da terra, rocce, alberi e neve, è avvenuto ieri a mezzogiorno circa. Aveva un fronte di 60 metri per 10 ed è  partito dal passo del Lupo. La pista sottostante è stata sepolta da due metri di detriti che l’ha resa completamente inagibile.

Sul posto sono intervenuti subito carabinieri, un elicottero della polizia da Castelnovo Monti e il soccorso alpino, che hanno verificato che nessuno fosse stato coinvolto. Pare però che il fronte sia ancora in movimento, e che continuino a cadere rocce nella zona del distacco.

La società che gestisce gli impianti ha reso noto agli sciatori di “utilizzare la funivia o la seggiovia quadriposto della pista 8
per andare da passo Lupo al Cimoncino. Per il percorso inverso è aperto il raccordo della strada aeronautica”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *