• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Gran Paradiso, escursionisti salvati di notte nel vallone del Grand Etret

Il vallone del Grand Etret (Photo www.gulliver.it)
Il vallone del Grand Etret (Photo www.gulliver.it)

PONT VALSAVARENCHE, Aosta — Due escursionisti sono stati recuperati nella notte tra domenica e lunedì nel vallone del Grand Etret, in Valsavarenche nel Parco Nazionale del Gran Paradiso. La coppia, che era rimasta bloccata a 2.350 metri di quota, è stata individuata da alcuni guardiaparco e dai tecnici del soccorso alpino, grazie all’utilizzo di termocamere.

A far partire la macchina dei soccorsi sarebbe stato il mancato rientro a valle della coppia, impegnata in un’escursione scialpinistica nel vallone del Grand Etret. L’allarme sarebbe quindi scattato alle 21.15 e sulle tracce dei due si sarebbero messi un ispettore dei guardaparco e un collega del Parco Nazionale del Gran Paradiso, insieme a un volontario del Soccorso Alpino Valdostano. In particolare l’ispettore si sarebbe inoltrato da solo, senza sci e in costante contatto telefonico con i due escursionisti.

Secondo quanto riferisce il quotidiano locale Aostasera.it “l’ispettore è riuscito ad individuare e raggiungere i due dispersi, sgelando gli attacchi degli sci che erano rimasti bloccati dal gelo e che impedivano l’aggancio degli scarponi e la possibilità di discesa”. Fondamentale nel ritrovamento, avvenuto a quota 2.350 metri, sarebbe stato l’uso di termocamere, particolari telecamere con cui è possibile misurare la temperatura in ogni singolo punto dell’immagine ripresa. “Dopo aver recuperato i due escursionisti – si legge ancora sul quotidiano valdostano – , i tre hanno iniziato la discesa fino alla pista battuta, dove sono stati raggiunti da una guida alpina che nel frattempo è arrivata in soccorso”.

Soccorsi e soccorritori sono quindi ridiscesi a valle, concludendo l’intervento di recupero intorno alla mezzanotte.

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Singolare caso..
    Anche se il problema del ghiaccio sugli attacchi, specialmente in questa stagione di sbalzi termici non è da sottovalutare e gli skialp lo sanno bene

  2. Nello zaino tenere sempre: PILA FRONTALE, COPERTA TERMICA, ACCENDINO e COLTELLINO…
    pesano poco ma ti risolvono problemi come questo.
    Assurdo far intervenire i soccorsi per un pò di ghiaccio sugli attacchi o attacchini…..
    Non voglio insegnare nulla ma mi samare proprio ridicolo…..sempre che sia andata così….
    ….poi sul Grand Etret che è una gita facile e corta…..

    Roberten

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *