• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Curiosità, L'approfondimento, La foto del giorno

Neve record in Giappone: sfiorati i 6 metri al suolo

Neve ad Aomori (photo courtesy apan Meteorological Agency)
Neve ad Aomori (photo courtesy apan Meteorological Agency)

AOMORI, Giappone — Nevicate record nel nord del Giappone: nella nella località termale di Sukayu, nell’isola di Hokkaido, prefettura di Aomori, il 25 Febbraio è stata registrata un’altezza della neve pari a ben 5 metri e 56 centimetri a 900 metri di quota. Un valore mai registrato dalle stazioni nivometriche presenti sull’arcipelago nipponico, anche se la storia parla di nevicate oltre l’immaginario all’inizio del Novecento.

Secondo la Japan Meteorological Agency, che ha pubblicato ieri il dato record, la quota neve al suolo è superiore a tutti i precedenti record di 502cm del 1979 e 501cm del 2005: nella località termale, che sorge a 900 metri di quota, il manto nevoso viene regolarmente registrato a partire dal 1977.

L’accumulo, che potete vedere nella foto a lato, è stato prodotto da una serie di forti nevicate si sono susseguite negli ultimi giorni, spesso sotto forma di bufera.

Ma non spaventatevi. Qui sono abituati a ben altro: gli annali riportano una nevicata record del 14 febbraio 1927 che accumulò quasi 12 metri di neve sul Mt. Ibuki, circa 1600 metri di quota, sulla Honshu Island.

La zona, infatti, è nota per essere una delle più nevose del mondo, seconda soltanto all’Alaska. La nevosità media annua arriva a sfiorare i 24 metri e sono celebri le immagini dello “Snow Canyon” sulle Hakkoda mountains: una strada che viene letteralmente scavata nella neve nel periodo invernale, dove i veicoli circolano tra due muraglie impressionanti di neve. Ogni anno vengono organizzate gite turistiche pedonali lungo la strada, che viene chiusa al traffico per alcuni giorni.

Vi proponiamo oggi nella nostra sezione video (play.montagna.tv) un filmato di come lavorano gli “spalaneve” in questa zona…

 

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *