• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Wild Oltrenatura: domani protagonisti Simone Moro, Gran Sasso e terremoti

Fiammetta Cicogna
Fiammetta Cicogna

ASSERGI, L’Aquila — Alpinismo e montagna saranno protagonisti nella puntata di Wild che andrà in onda martedì 19 febbraio 2013, alle 21 su Italia 1. Fiammetta Cicogna condurrà la trasmissione dal Parco Gran Sasso – Laga, in Abruzzo, e uno dei servizi principali del programma sarà dedicato al celebre alpinista bergamasco Simone Moro e alle sue prime invernali in Himalaya.

La quarta puntata della nuova serie di “Wild–Oltrenatura” offrirà agli spettatori uno speciale servizio su Simone Moro per la serie “Wild in Italy” dedicata agli atleti estremi italiani: Moro ha salito in prima invernale tre ottomila (lo Shisha Pangma nel 2005, il Makalu nel 2009 e il Gasherbrum II nel 2011) ed è arrivato quattro volte in cima all’Everest. Wild manderà in onda alcuni tra i suoi filmati più spettacolari.

Saranno poi ospiti lo spagnolo Frank Cuesta alle prese con gli oranghi e il presentatore inglese Ben Fogle che spiegherà come comportarsi in caso di terremoto.

Gli splendidi scenari del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga saranno protagonisti anche della prossima puntata di Wild, che andrà in onda martedì 26 febbraio. Le immagini sono state girate alla fine di gennaio in diverse località dell’area protetta, dove la Cicogna andrà alla scoperta degli aspetti più segreti della vita del Parco.

“Wild” è un programma di Barbara Ancillotti, Elisabetta Cianci, Carolina Guidotti, Davide Romagnoni. Prodotto da Anna Fabris, la regia è di Paolo Borraccetti.

Articolo precedenteArticolo successivo

9 Comments

  1. La rincorsa di Moro alla visibilità sta dando veramente la nausea !!! Sicuramente visto tutti i fallimenti di qualsiasi cosa a dichiarato negli ultimi tempi, gli conviene farsi questo tipo di pubblicità altrimenti non se lo fila proprio più nessuno. È come il prezzemolo si infila ovunque … L’ho sentito di recente e non mi piace per niente ! Ora ha capito che se non si attacca alla cordata di qualcuno non sale da nessuna parte! Ma poi visto che le commerciali all’everest non gli piacciono e critica tanto xche’ ritorna li invece di cimentarsi in altri campi base belli solitari dove non deve fare tanta coda??? La montagna da’ da mangiare anche a tutti gli sherpa che hanno figli a casa e i soldini delle spedizioni sfamano quei bambini. Chi ha il coraggio di criticare questa frase che vada di persona in città come Katmandu a farsene 1 idea ! Visto che siete seri basta dare tanta visibilità Moro, veramente e’ insopportabile lui !!!

    1. Benedetta lo sai cosa ha fatto Simone Moro sull’everest?
      Lo sai che ha portato giu un alpinista che era in fin di vita?
      Lo sai che tutti gli altri alpinisti son passati a fianco di sto qua e non lo hanno neppure considerato?
      Lo sai quanto freddo fa e quanto sei stanco sull’Everest?
      Lo sai che ogni anno, nel giorno dell’anniversario del salvataggio, quest’uomo chiama Simone Moro e lo ringrazia dicendo “oggi è il mio compleanno, perche grazie a te quel giorno sono rinato”?

      ecco, puoi anche smettere di parlare.

      davide

      1. bravo davide,sono d’accordo con te, domande sintetiche ad una poverina che non ha risposte, ricordiamo anche il lavoro come pilota di elicotteri di soccorso..

    2. Ma lo sai che Moro ha comprato un elicottero di tasca propria per portare soccorsi gratuitamente alle popolazioni locali? Intende finanziarsi facendo pagare i soccorsi agli alpinisti; sinceramente spero che riesca in questa nobile impresa. Mi sembra che abbia molto a cuore i problemi delle popolazioni tibetane e che non si limiti a girare per le strade di Katmandu solo per farsi un’idea…

  2. Farsi pubblicità?? Ma tu lo sai come funziona questo mondo? Mi sa che non ne sai proprio niente se fai queste sparate stile bar dell’angolo… Come dire che uno dice, cià mi faccio pubblicità su italia 1, citofona e quelli gli dicono vieni, ma sì vieni, ti mandiamo in prima serata!
    Sorvolando su queste critiche poco serie (perchè magari c’è da criticare qualcosa, ma non in questi termini), sono stata a Kathmandu e Simone Moro ci sarà stato cento volte, quindi non venire a fare la paladina dei deboli che per loro ha fatto molto più lui di tanti benpensanti da scrivania.

  3. Non sono un fan particolare di Moro, ma mi danno fastidio questi giudizi gratuiti di gente che crede di saperne una più del diavolo solo perchè ha letto due o tre articoli di giornale o visto una serata. Sicuramente Moro è uno che si vede più spesso di altri sui giornali, ma non capisco perchè questo debba essere un peccato mortale. I giornali li leggiamo tutti, no? E ci piace, no? E allora perchè non dovrebbero raccontare storie di questo o quell’altro alpinista? Credo che Moro sia semplicemente più disponibile di altri o più bravo a crearsi contatti. Direi che fa bene il suo lavoro non solo sulle montagne ma anche a casa, stop. Dopodichè Mondinelli resta un drago, Panzeri un duro e puro, ma anche Moro le invernali le ha fatte, e nessuno può negarlo, quindi prima di dire che non è serio fatele voi.

  4. Io son contenta se Moro va in tv. Se finalmente qualcuno parla di montagna e dei nostri alpinisti. Certo preferirei un altro programma. Ma intanto iniziamo.
    Quella che veramente non si può più guardare è la Gelisio in Pianeta Mare!! Fate Pianeta Montagna vi prego!!

  5. un servizio di 1 minuto, alla fine, con immagini preconfezionate ( le solite che girano su internet ) e nessun intervento di Moro.. una grande delusione, è sempre un piacere poterlo ascoltare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *