• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Svizzera, 52enne travolta e uccisa da una valanga durante fuoripista

Elicottero dell'Air Glaciers in azione sulle montagne svizzere (Photo courtesy of www.holding-point.fr)
Elicottero dell’Air Glaciers in azione sulle montagne svizzere (Photo courtesy of www.holding-point.fr)

ANNIVIERS, Svizzera — É stata ritrovata senza vita la 52enne travolta nel pomeriggio di ieri da una valanga sulle montagne del Canton Vallese. Al momento della tragedia la donna stava praticando del fuoripista con altre 4 persone che sono rimaste illese.

Secondo quanto riporta il comunicato stampa della polizia cantonale, il gruppo stava sciando nella Val d’Anniviers, quando hanno deciso di uscire dalle piste nel settore della Corne de Soirbois, a circa 2600 metri di quota. Si stavano avventurando in direzione del Lago di Moiry, bacino artificiale a 2249 metri di altitudine, quando il passaggio di un couloir si è rivelato fatale.

Una valanga di 500 metri e con un fronte di 20 si è infatti staccata travolgendo la donna e lasciando illese le altre 4 persone che hanno immediatamente dato l’allarme. Sul posto sono arrivati gli uomini della sicurezza delle piste, due elicotteri dell’Air-Glaciers e i medici di Maison du Sauvetage.

I soccorritori hanno iniziato immediatamente le ricerche aiutati dal dispositivo Artva indossato dalla donna. Una volta trovata ed estratta dalla neve per la 52enne non c’era però più nulla da fare. Secondo le prime ricostruzioni della polizia cantonale sarebbe morta in seguito alle ferite riportate.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *