• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Benessere, Primo Piano

Alto adige, il 28 aprile la maratona di primavera tra Merano e Lagundo

Lagundo_passeggiataLAGUNDO, Bolzano -– Domenica 28 aprile 2013 si corre la 20ª edizione della Mezza Maratona di Primavera dell’Alto Adige di Merano-Lagundo. La gara richiama atleti da tutto il mondo soprattutto per la bellezza del percorso che tocca le vie più suggestive di Merano e Lagundo. Concomitante alla Maratonina, la “Run4fun” è lunga 4,2 km e aperta a tutti i non professionisti.

Non c’è miglior occasione per visitare una delle aree turistiche più affascinanti dell’Alto Adige. La Mezza Maratona di Merano-Lagundo rinnova il 28 aprile l’appuntamento per i professionisti della corsa, che affrontano i 21,0975 km con partenza in Corso Libertà a Merano, fino al passaggio nel “paese giardino” di Lagundo e l’arrivo nuovamente a Merano in Piazza Terme.

La giornata è pensata anche per chi è solo un corridore amatoriale: la “Run4fun” ha un percorso breve di 4,2 km che si snoda nella città; vi partecipano famiglie con bambini, gli amanti della Power Walking (camminata “potenziata” nella velocità e nello sforzo, utile per mantenere sano il sistema cardiovascolare) e del Nordic Walking che vogliono stare all’aria aperta passeggiando per Merano. L’anno scorso gli atleti che hanno partecipato sono stati in totale 1775 di cui 10 protagonisti di una corsa mozzafiato in handybike. Sul gradino più alto del podio si è classificato Hannes Rungger con il tempo di 1:08:23. La prima donna è stata la marocchina Soumiya Labani che ha concluso il percorso in 01:15:22.

Lagundo, 350m s.l.m., a due chilometri da Merano, gode di un particolare microclima alpino-mediterraneo che regala 300 giorni di sole all’anno. La posizione particolare, a ridosso delle montagne, e la vicinanza con la vivace città altoatesina contribuiscono a dare a Lagundo le caratteristiche della località di vacanza ideale per chi cerca la pace delle escursioni sull’Alta Via di Merano, pedalate in bicicletta tra i boschi, relax alle Terme di Merano. È chiamata il “paese giardino” proprio perché immersa nel verde, tra vigneti e frutteti che in primavera sbocciano in un mare di fiori.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *