• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Turismo

Lombardia, marchio di qualità a 97 rifugi di montagna

Il Rifugio Ghiacciaio dei Forni è una delle 97 strutture ad aver ricevuto il marchio Q Ospitalità italiana (Photo courtesy of www.forni2000.com)
Il Rifugio Ghiacciaio dei Forni è una delle 97 strutture ad aver ricevuto il marchio Q Ospitalità italiana (Photo courtesy of www.forni2000.com)

MILANO — 65 rifugi alpinistici e 32 rifugi escursionistici delle montagne lombarde hanno ricevuto il marchio ‘Q Ospitalità italiana’. Gli ispettori hanno controllato la qualità di varie caratteristiche – dall’accoglienza alla cucina – di ben 104 strutture delle province di Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Sondrio e Varese.

L’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche (Isnart) si occupa della certificazione del marchio “Q Ospitalità Italiana” che assegna valutando di volta in volta le caratteristiche dell’offerta ricettiva di varie strutture. Quelle identificate come di qualità sono poi elencate sul sito dell’istituto per facilitare le ricerche da parte dei turisti.

Gli ispettori dell’Isnart hanno controllato 104 rifugi, bivacchi e altre strutture ricettiva di alta montagna nelle province di Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Sondrio e Varese. L’esame per l’attestazione di qualità prevedeva il controllo di 250 parametri dalla qualità della struttura (camere, servizi, aree comuni) a quella dell’accoglienza e della disponibilità verso i clienti fino a quella della cucina e del cibo.

Sono state 97 le strutture lombarde a ricevere il marchio, di cui 65 rifugi alpinistici e 32 rifugi escursionistici. Più della metà delle strutture si trova nelle province di Sondrio, 33, e Lecco, 22. Seguono la provincia di Brescia con 19 strutture, Bergamo con 17, Como con 5 e Varese con una.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *