• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Meteo, Top News

Vortice di neve su mezza Italia: accumuli fino a 40 cm

Neve sul Nord Italia (Photo courtesy 3bmeteo.com)
Neve sul Nord Italia (Photo courtesy 3bmeteo.com)

BERGAMO — Valle d’Aosta, basso Piemonte, Lombardia, Liguria ed Emilia: sono queste le regioni dove si concentrerà l’insidioso vortice nevoso (ribattezzato da alcuni meteorologi “Mini Snow Storm”) che durerà fino a domani. Per il Nord Italia si tratterà della nevicata più intensa di questo inverno, probabilmente tra le più intense degli ultimi anni. Mediamente gli accumuli oscilleranno tra 15 e 20 cm; ma nelle zone più soggette, gli accumuli a fine evento potrebbero risultare superiori e compresi tra 25 e 40cm.

Nel corso della notte la perturbazione nevosa di origine nordatlantica si è avvicinata alle regioni occidentali italiane, provocando un rapido peggioramento del tempo. Le basse temperature al suolo hanno favorito le prime nevicate fino a quote pianeggianti al Nord Ovest, Liguria compresa, ma anche sulle interne toscane e laziali.

Da Aosta a Venezia, passando per Milano, Bergamo e Torino, saranno molte le città imbiancate entro sera; l’evento coinvolgerà in modo anche moderato Genova con Tramontana forte. Neve anche a la Spezia, Parma, Piacenza, Bologna, Trento, Verona, Padova e Treviso. La neve cadrà in maniera diffusa per tutto il giorno; anche se dal tardo pomeriggio la pioggia dovrebbe prendere il sopravvento sulle pianure venete e friulane e sulla Romagna.

La tempesta di neve dovrebbe intensificarsi questa sera e durare fino a martedì mattina. A Milano sono previsti venti centimetri di neve in centro, fino a venticinque in periferia. Il comune ha invitato i milanesi a non usare le auto se non per estrema necessità.

Le minime son risultate sotto lo zero quasi ovunque al Nord e lungo il versante adriatico, dove su quest’ultimo sono state raggiunte punte di -3°C a Lecce grazie alle schiarite notturne; poco sopra lo zero i valori sul comparto tirrenico centro-settentrionale, fino a 5/7°C su Isole Maggiori e resto del Sud. Ancora gelido sulle Alpi, con -14°C a Tarvisio e Cortina d’Ampezzo, -17°C a Brunico e Vipiteno, fin verso -20°C a Dobbiaco nelle prime ore della notte.

L’intensa perturbazione porterà inoltre temporali ed acquazzoni sulle coste tirreniche di Lazio e Campania, piogge che riguarderanno anche le altre regioni. A parte qualche fiocco iniziale a bassa quota sulle interne campane il limite delle nevicate si porterà sopra i 1000m.

Martedì residue nevicate in collina o a tratti ancora in pianura sui settori centro-occidentali, in esaurimento nella seconda parte della giornata con graduali aperture sulle Alpi, ristagno di foschie, nebbie o nubi basse sulle pianure. Lieve rialzo termico nei massimi, ma calo nei minimi con gelate.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *