• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Due alpinisti morti sulle Alpi Francesi, valanga li trascina per 800 metri

L'elicottero dei soccorsi sul luogo in cui è caduta la valanga (Photo courtesy of www.ledauphine.com)
L’elicottero dei soccorsi sul luogo in cui è caduta la valanga (Photo courtesy of www.ledauphine.com)

CHANTELOUVE, Francia — Grave tragedia ieri sulle Alpi Francesi del dipartimento dell’Isère: i corpi senza vita di due alpinisti sono stati ritrovati sul massiccio del Taillefer. I due giovani sarebbero stati investiti da una valanga che li avrebbe trascinati a valle per 800 metri.

Secondo la stampa francese i due alpinisti, un 23enne di Grenoble e un 27enne di la Mure, si erano recati mercoledì sul massiccio del Taillefer per una scalata. I due giovani stavano percorrendo sul versante est del Grand Armet la via “Cros de Quinchiol”, situata nel comune di Chantelouve.

Giovedì mattina la fidanzata di uno di loro ha dato l’allarme per il mancato rientro e gli uomini della Compagnies républicaines de sécurité (Crs) hanno iniziato le ricerche. Con l’aiuto di un elicottero della Protezione civile il corpo di uno degli alpinisti è stato individuato nel cono di neve creato da una valanga e il compagno a poca distanza.

Secondo le prime ricostruzioni della Crs, la valanga si sarebbe staccata nella tarda mattinata di mercoledì a causa delle temperature più calde degli ultimi giorni. I due alpinisti sarebbero stati trascinati per circa 800 metri e non ha lasciato loro scampo.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *