• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Natura, Primo Piano

Wolf Apennine Center, un ponte tra uomo e lupo

Un lupo ferito ospite del Wolf Center

SASSALBO, Massa Carrara — Il ritorno del lupo sull’Appennino è un successo per chi da decenni cerca di tutelare questi territori. Ma il rapporto di questo animale con l’uomo, da sempre, è in cerca di un equilibrio che forse non è ancora stato trovato interamente. Anche per questo il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano ha istituito il Wolf Apennine Center, che ha tra le sue priorità quella di offrire consulenza scientifica e formazione.

Il primo corso di formazione è stato organizzato per insegnare ai veterinari a distinguere i danni al bestiame da parte dei predatori. I lavori sono terminati, nella sala conferenze del Castello di Terrarossa in Lunigiana (MS), con una giornata aperta al confronto con la cittadinanza e alle associazioni di categoria sul tema del conflitto tra attività antropiche e conservazione del lupo.

La convivenza tra specie è naturale, ma negli anni il rapporto tra uomo e lupo ha creato diverse tensioni, fino ad arrivare alla quasi estinzione dell’animale. Per risolvere la situazione è necessario affrontare i problemi che la presenza del lupo comporta, soprattutto agli allevatori.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *