• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Muzzerone, rocciatore salvato da strapiombo sul mare

Pilastro del Bunker (Photo courtesy of www.scuoladiarrampicatamuzzerone.it)
Pilastro del Bunker (Photo courtesy of www.scuoladiarrampicatamuzzerone.it)

PORTO VENERE, La Spezia — Grosso spavento nella giornata di sabato per un rocciatore di 34 anni: mentre arrampicava sulle falesie del Muzzerone, in Liguria, è scivolato finendo su una sporgenza di roccia a strapiombo sul mare. Il Soccorso Alpino è intervenuto con l’elicottero per trarre in salvo l’uomo e portarlo il ospedale.

Il rocciatore si trovava con due amici alla palestra di roccia del Muzzerone, le falesie a strapiombo sul mar Ligure che si trovano nel comune di Porto Venere. Quando è caduto, stava scendendo lungo un canalone piuttosto impervio per accedere alla via di arrampicata Pilastro del Bunker.

Il 34enne è scivolato fino a restare in bilico su una sporgenza di roccia ai limiti dello strapiombo. Uno degli amici è andato immediatamente a contattare i soccorsi, mentre l’altro è rimasto col compagno in difficoltà.

Il Soccorso Alpino di La Spezia è giunto sul posto con un elicottero e con una squadra a piedi, coadiuvati dai Vigili del Fuoco. Il rocciatore è stato recuperato dal mezzo aereo con il verricello e trasportato all’ospedale di La Spezia. Secondo i giornali locali sarebbe in buone condizioni di salute e si sarebbe procurato solamente un politrauma con frattura ad un polso.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *