• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Esteri, Multimedia, Primo Piano

Alaska, salvato un cucciolo di orso incastrato in un barattolo di plastica

Cucciolo d'orso incastrato in un barattolo
Cucciolo d'orso incastrato in un barattolo

KETCHIKAN, Stati Uniti — “Ecco cosa succede quando le persone lasciano in giro rifiuti e sporcizia”. Comincia così il video girato dall’escursionista di Ketchikan che ha salvato un giovane orso rimasto intrappolato col muso dentro un barattolo di plastica. E’ successo qualche giorno fa in cima al Deer Mountain, in Alaska. Come Winnie The Pooh rimaneva bloccato nel vasetto del miele, così il cucciolo curioso ha rischiato di morire soffocato nel contenitore. Fortunatamente per lui un uomo l’ha trovato e liberato prima che fosse troppo tardi.

L’episodio è avvenuto domenica 4 marzo nel sud est dell’Alaska, nel territorio di Ketchikan. L’uomo si trovava in montagna con il cane per svolgere alcune rilevazioni: quando si sono imbattuti nell’orsetto, il cane ha iniziato a ringhiargli contro mentre l’escursionista cercava di capire cosa fosse. “Il mio cervello ha visto per prima cosa una bottiglia di plastica con intorno una specie di testa pelosa – ha dichiarato l’escursionista, secondo quanto riferisce il sito AlaskaPublic.org -. Mi sono fermato immediatamente per dare un’occhiata. Non riuscivo a capire cosa fosse, era completamente coperto di neve. Si muoveva, e ciondolava un po’”.

Dopo aver svelato l’arcano, l’uomo ha infine cercato di liberare l’orso. Una volta avvertita la presenza umana, il cucciolo ha però iniziato ad agitarsi, così è stato necessario tenerlo fermo. L’escursionista ha ancorato al suolo il barattolo con la piccozza, poi l’ha tagliato con un coltello e finalmente ha liberato l’animale.

 

httpv://www.youtube.com/watch?v=cgtzSJCwUyE

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *