• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente, Primo Piano

Ghiacci artici in salute, record sullo Stretto di Bering

Stretto di Bering (Photo courtesy 3bmeteo.com)
Stretto di Bering (Photo courtesy 3bmeteo.com)

BERGAMO — L’estensione dei ghiacci sullo Stretto di Bering nel mese di Gennaio ha raggiunto un valore record di 562.000 kmq, risultando di 104.600 kmq al di sopra della media del ventennio 1979-2000. L’estensione è la seconda mai raggiunta da quando vengono effettuate le misure satellitari, mentre la massima venne registrata nel Gennaio 2000 con 629.000 kmq.

5 m di neve a Cordova, Alaska – A causare un’estensione così vasta la persistenza da Novembre di un’anomala circolazione depressionaria collocata a Sud-Est dell’Alaska, richiamante correnti settentrionali sullo Stretto di Bering. Proprio questo pattern meteorologico ha provocato nevicate eccezionali sull’Alaska, generate tra il contrasto dell’aria umida richiamata dall’Oceano Pacifico e quella fredda proveniente dal Polo. Una combinazione che ha favorito neve record nella città di Cordova, in Alaska, con accumuli nevosi che hanno raggiunto i 5 m nel periodo compreso tra Novembre e metà Gennaio.

Marzo: ghiacci artici in salute – nel frattempo l’estensione globale dei ghiacci sull’Artico (con almeno il 15% della superficie marina ghiacciata) è in forte aumento, dopo le difficoltà dei mesi scorsi quando vennero battuti i record negativi della stagione 2006/2007. L’estensione ai primi di Marzo ha superato di poco i 15 milioni di kmq, risultando di nuovo in media con il periodo 1979-2000, mentre la superficie marina completamente ricoperta da ghiacci ammonta a 13,5 milioni di kmq, con un’anomalia negativa rispetto al periodo 1979-2008 di 650000 kmq.

 

Info: www.3bmeteo.com

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *