• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Valle d’Aosta: scoperti resti umani in un canalone, forse di un disperso

Issime (Photo courtesy of www.comune.issime.ao.it)
Issime (Photo courtesy of www.comune.issime.ao.it)

ISSIME, Aosta — É stato un escursionista con il proprio binocolo ad avvistare uno scheletro e dei vestiti in un canalone sopra la cittadina di Issime, nella Valle di Gressoney. Secondo la stampa locale si tratterebbe di un allevatore 62enne scomparso nella zona il maggio scorso, ma si attendono le analisi del Dna per averne la conferma.

Secondo quanto riporta la stampa locale nella giornata di sabato un uomo stava compiendo un’escursione nella Valle di Gressoney. Arrivato nel vallone di Bouinnes, poco sopra l’abitato di Issime ha visto col proprio binocolo uno scheletro e dei vestiti in fondo ad un canalone.

L’escursionista ha immediatamente avvisato il Soccorso Alpino che si è recato sul posto con la Guardia di finanza di Cervinia per recuperare i resti. Ad un primo esame, l’abbigliamento potrebbe essere compatibile con quello indossato l’ultima volta da un allevatore 62enne di Lillianes, scomparso nella zona il 29 maggio 2011.

I resti sono stati portati temporaneamente al cimitero di Issime per essere poi trasferiti presso il dipartimento di medicina legale di Aosta che effettuerà analisi ed esami. Una volta avuti i risultati si potrà affermare con certezza se si tratti dell’uomo scomparso e come sia morto.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *