• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Meteo, Primo Piano

Alpi: da domani tornano pioggia e neve

Pioggia e neve (Photo courtesy ilgiornaledellaprotezionecivile.it)
Pioggia e neve (Photo courtesy ilgiornaledellaprotezionecivile.it)

BERGAMO — Ha le ore contate il caldo anomalo che in questi giorni ha portato le temperature massime oltre i 20 gradi anche in montagna. Da stasera l’alta pressione si attenuerà e torneranno nubi, precipitazioni ed anche un po’ di freddo: in molte zone delle Alpi nevicherà oltre i 1000 metri. Tutto fa seguito allo spostamento dei massimi anticiclonici verso la Penisola Scandinava e questo consentirà l’arrivo sulla nostra Penisola di due impulsi instabili.

Secondo 3bmeteo.com, dopo un inizio di giornata tutto sommato discreto, stasera giungerà una modesta perturbazione dalla Francia, associata a qualche debole fenomeno su rilievi lombardi, Trentino, pedemontana veneta, prealpi ed Alpi friulane. Il clima sarà ancora mite con punte di 20/21°C sulla Sicilia.

Domani, domenica 4 marzo, si prevedono nubi e fenomeni su Alpi e prealpi orientali nonché su pianure venete e Lombardia orientale, con neve oltre i 1400 metri. Acquazzoni anche sulla dorsale centro meridionale, in estensione a Calabria Ionica e Nord Sicilia. Entro la notte giungerà un secondo nucleo instabile dalla Francia; avremo un deciso peggioramento al Nord, specie sui settori occidentali, con piogge e rovesci più intensi su Alto Piemonte, Alpi e Prealpi con neve sin verso i 1000 metri nella notte. Quota neve superiore al Nord Est.

Lunedì 5 marzo arriverà aria più fredda da est richiamata dal vortice in spostamento dal Ligure al basso Tirreno; avremo piogge e rovesci specie su Nord Ovest, Lombardia, Triveneto, ovest Sardegna, Tirreniche, dorsale, Nord Sicilia e Calabria. Fenomeni in estensione anche a Romagna e Marche. Neve sulle Alpi sopra gli 800/1000 metri, in calo serale sin verso i 500 metri su quelle occidentali; sull’Appennino quota neve oltre i 1000/1500 metri. Martedi 6 cieli molto nuvolosi al Nord con qualche pioggia e nevicate sopra i 500/700 metri, al mattino fino a bassa quota e a tratti mista anche in pianura sul Piemonte. Rovesci sparsi sulle Tirreniche, in attenuazione al Sud. Poi da mercoledì dovrebbe tornare l’alta pressione.

La caratteristica saliente sarà la consistente diminuzione delle temperature, sino 10/12 gradi rispetto ai valori attuali al Nord, attorno ai 6/8 gradi al Centro, tra 3 e 5 gradi al Sud. Torna il freddo si ma senza eccessi. Le temperature anomale da primavera inoltrata lasceranno il posto a valori più in linea con le medie del periodo. Martedì avremo massime oscillanti tra 6 ed 8 gradi al Nord, tra 9 e 13 al Centro, tra 12 e 16 gradi al Sud e sulle Isole.

 

Info: www.3bmeteo.com

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *