• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpi e pareti, Alpinismo, Alta quota, Karakorum, Primo Piano

Invernale al GI: Suarez torna a casa, team in attesa al campo base

Carlos Suarez (Photo www.blogseitb.com alextxikon)
Carlos Suarez (Photo www.blogseitb.com/alextxikon)

ISLAMABAD, Pakistan — Prime defezioni nelle spedizioni impegnate a compiere la prima invernale al Gasherbrum I. Carlos Suarez, del gruppo internazionale di Gerfried Göschl, ha infatti lasciato il campo base per far ritorno a Madrid, mentre gli altri alpinisti stazionano ai piedi della montagna in attesa di un nuovo tentativo di vetta. Secondo le previsioni ci sarà un’altra settimana di cattivo tempo e poi una nuova finestra intorno all’8 o 10 di marzo.

Carlos Suarez, dopo 50 giorni di spedizione, ha detto addio all’invernale al Gasherbrum I, almeno per quest’anno. L’alpinista spagnolo ieri ha infatti lasciato il resto del team internazionale, composto da Gerfried Göschl, Álex Txicon, Nisar Hussein, Hählen Cederic, Darek Zalusski e Tamara Stys, e ha ripreso il cammino per rientrare in Spagna. Secondo quanto racconta sul suo blog, impegni di lavoro gli hanno impedito di attendere la fine della settimana prossima, ovvero la prossima finestra di bel tempo.

A partire da domenica torneranno a soffiare sulla montagna venti forti, sia in cima che al campo base. Secondo quanto dicono Artur Hajzer e soci, ovvero l’altro team polacco impegnato al GI, tra il 4 e il 5 marzo si prevedono raffiche fino a 120 chilometri orari a 6000 metri di quota, e fino a 100 chilometri orari al base. “Sfortunatamente temiamo che le condizioni della montagna possano peggiorare seriamente – scrivono infatti Hajzer, Golab, Bielecki e Agnieszka Bielecka sul blog -, e non siamo sicuri che riusciremo a continuare la scalata”.

 

www.blogseitb.com/alextxikon/

http://polishwinterhimalaism.pl/

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *