• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Resegone, ustionato da una stufa: 43enne gravissimo

Rifugio Capanna alpinisti monzesi
Rifugio Capanna alpinisti monzesi

LECCO — Un uomo di 43 anni, originario di Costa Masnaga è rimasto ustionato in maniera gravissima dalle fiamme provenienti da una stufa. La disgrazia è avvenuta al rifugio “Capannna alpinisti monzesi” sul monte Resegone, sopra al piccolo comune di Erve.

Fabrizio Donghi, questo il nome dell’ustionato, è ricoverato in rianimazione all’ospedale Manzoni di Lecco. Nell’incidente ha riportato ustioni sulla metà del corpo, nella parte anteriore. Secondo quanto riporta il quotidiano La Provincia di Lecco, l’escursionista si era accorto che la stufa non funzionava e stava cercando di alimentarla con alcol, quando è stato investito da un ritorno di fiamma.

L’uomo è stato recuperato dall’elicottero di soccorso del 118 arrivato da Bergamo, dopo l’allarme lanciato dal gestore del rifugio alla centrale operativa.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *