• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Primo Piano

Parapendio in tandem, dalla vetta dell'Everest a Namche Bazaar in volo

Babu Sunuwar sin cima all'Everest il 21 maggio poco prima del lancio (Photo Babu Sunuwar -Lakpa Tshering Sherpa)
Babu Sunuwar sin cima all'Everest il 21 maggio poco prima del lancio (Photo Babu Sunuwar -Lakpa Tshering Sherpa)

NAMCHE BAZAAR, Nepal — Sono saliti in cima all’Everest e poi si sono lanciati in un volo in tandem in parapendio, diretti a Namche Bazaar a 3800 metri di quota, scendendo di oltre 5000 metri di dislivello in pochi minuti. Questa l’impresa compiuta lo scorso sabato da Babu Sunuwar e Lakpa Tshering Sherpa.

Il volo in tandem è solo la prima tappa di un viaggio che vuole andare dal tetto del mondo al mare, ovvero dalla cima dell’Everest fino alle spiagge del Bangladesh, utilizzando prima il parapendio, poi la bicicletta e il kayak sull’acqua.

Il 29enne Sunuwar, alla guida del parapendio, e il 35enne Lakpa Tshering Sherpa sul posto del passeggero, sono arrivati in vetta all’Everest con l’ossigeno, sabato scorso, salendo dal versante nepalese. Una volta in cima hanno spiegato la vela decollando da nord e volando per circa 20 chilometri, per poi atterrare sulla pista di Syangboche, sopra Namche Bazaar, a circa 3800 metri di quota.

Quello di sabato scorso non è comunque la prima impresa di questo tipo della storia. Come riferisce il sito Explorersweb, nel 1988 l’alpinista francese ean-Marc Boivin scalò l’Everest dal versante nepalese e scese in 11 minuti in parapendio. Nel 1990 Jean-Noël Roche e suo figlio Bertrand, di soli 17 anni, divennero la prima coppia di padre e figlio a raggiungere la cima della montagna e a volare da Colle Sud fino al campo base.

Babu vola sopra Namche Bazaar (Photo Babu Sunuwar - xcmag.com)
Babu vola sopra Namche Bazaar (Photo Babu Sunuwar - xcmag.com)

Undici anni dopo ancora Bertrand Roche scalò l’Everest con la moglie Clair dal versante nord e discesero insieme in parapendio al base. Per non parlare dell’impresa dell’inglese Richard Meredith-Hardy e dell’italiano Angelo D’Arrigo, che con la spedizione Over Everest compirono il primo volo in deltaplano a 9000 metri intorno all’Everest. Proprio oggi tra l’altro ricorre il settimo anniversario di quella straordinaria avventura: era il 24 maggio del 2004.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *