• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Primo Piano

La squadra di Share Everest al campo base: qui tira un'aria pesante

Riunione al campo base
Riunione al campo base

CAMPO BASE EVEREST, Nepal — “Siamo arrivati al campo base. Stiamo tutti bene, ma qui abbiamo trovato un clima piuttosto pesante. C’è un sacco di movimento per gli incidenti successi nel weekend, e diverse polemiche tra alpinisti, sherpa e soccorritori”. Queste le parole di Agostino Da Polenza, che ha raggiunto questa mattina il campo base dell’Everest con DanieleBernasconi e Daniele Nardi.

La spedizione Share Everest 2011 è partita questa mattina dal Laboratorio Piramide per raggiungere il campo base. Vorrebbe tentare la vetta della montagna questa settimana per portare lassù un sofisticato sensore di temperatura, umidità e pressione che dovrebbe inviare dati dalla cima.

“Non sappiamo ancora fare programmi sul tentativo di vetta – racconta Da Polenza -. Stiamo cercando di capire cosa sta succedendo qui al base. Stasera ci ragguaglieremo con la spedizione spagnola di Edurne Pasaban, che ci ha invitato a cena. Nelle prossime ore sapremo essere più precisi sul da farsi nei prossimi giorni”.

La settimana scorsa Bernasconi, Nardi e un team di sherpa ha installato al Colle Sud dell’Everest, 8000 metri di quota, la stazione meteorologica più alta del mondo, punta di diamante del progetto di monitoraggio climatico Share, promosso dal Comitato EvK2Cnr.

 

Per saperne di più sugli incidenti occorsi su Lhotse ed Everest nel weekend leggi l’articolo: Lhotse: spagnoli in vetta, ma tanti interventi e tante polemiche

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *