• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente, Primo Piano

Milano: una serata con Hugh French alla scoperta del permafrost

Analisi PermafrostMILANO — Alla scoperta dei ghiacciai. Per conoscere meglio il permafrost e i suoi segreti, in relazione alla minaccia del riscaldamento globale. Sarà una serata da non perdere quella organizzata alla sede del Cai Milano per venerdì 27 maggio con uno dai massimi esperti internazionali della criosfera: il professor Hugh French.

La serata “Impatti del cambiamento climatico sul permafrost in ambiente polare”, avrà inizio alle ore 21 e verrà introdotta e moderata dal Prof. Mauro Guglielmin dell’Università dell’Insubria, che sta ospitando French come visiting professor alla Facoltà di scienze. La serata è stata organizzata dalla Commissione Scientifica “Giuseppe Nangeroni” del Cai Milano in collaborazione con il progetto Share Stelvio promosso dal Comitato Evk2Cnr.

L’oggetto dell’incontro è uno dei temi più interessanti e “caldi” degli studi su clima e ghiacciai. Il permafrost, cioè il terreno ai bordi delle masse glaciali dove il suolo è perennemente ghiacciato, è ormai considerato uno degli indicatori più importanti dei cambiamenti climatici in atto: la sua fusione, infatti, sta provocando un incremento dei fenomeni di dissesto sia nelle aree polari che sulle pareti rocciose alpine.

Hugh French, decano della Facoltà di Scienze dell’Università di Ottawa, parlerà di questo problema dall’alto della sua esperienza. Ha partecipato a svariate campagne di ricerca in Artico e in Antartide ed è stato presidente dell’associazione internazionale del Permafrost, editore capo e co-fondatore della rivista scientifica più importante del settore: “Permafrost and Periglacial Processes”.

Durante la serata, Guglielmin parlerà anche del progetto italiano Share Stelvio promosso dal Comitato EvK2Cnr, e sulla perforazione profonda da lui condotta in quest’ambito. Share Stelvio ha l’obiettivo di rilevare gli effetti del cambiamento climatico in una vasta area “sensibile” delle Alpi: il settore lombardo del Parco Nazionale dello Stelvio. Lo studio, inserito nel progetto di monitoraggio climatico internazionale Share, è stato ideato e sviluppato da un gruppo di ricercatori dell’Università di Milano, del CNR e del Politecnico di Milano che da anni collaborano con il Comitato EvK2Cnr di Bergamo. Il progetto è finanziato da Regione Lombardia attraverso un accordo con la Fondazione Lombardia per l’Ambiente.

La serata è ad ingresso libero. In calce, una gallery di paesaggi di permafrost con foto scattate da French.

Scarica la locandina della serata:  Locandina serata French al CAI Milano

 

no images were found

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *